Questo progetto, che ha visto come attori alcuni studenti del corso di Chimica dei materiali e Biotecnologie insieme a un gruppo di studenti del secondo anno della scuola media “Baxilio” di Castelnuovo Scrivia, è stato un esempio significativo dell’efficacia della didattica peer to peer, capace di collegare la storia e l’economia di un territorio con lo studio dei pigmenti coloranti, il loro utilizzo nell’arte tintoria e nel laboratorio di chimica in generale. La mattinata del 18 maggio l’abbiamo trascorsa tutti insieme nel laboratorio dell’IIS Marconi ad estrarre operativamente coloranti da frutti e verdure per impiegarli nella determinazione del pH di soluzioni di uso comune. Calandoci poi nei panni dei mastri tintori medioevali abbiamo estratto il gualdo dall’acqua di macerazione delle foglie di isatis tinctoria raccolte nella campagna castelnovese.  Infine, dopo aver allestito il laboratorio nella splendida cornice del Palazzo Podestarile di Castelnuovo, nel pomeriggio del 28 maggio nel corso della festa medioevale, abbiamo riproposto, davanti a un pubblico numeroso e incuriosito, tutto ciò che abbiamo imparato e trasmesso nel nostro laboratorio.

[wp_bannerize_pro orderby="random" categories="322"]

  Giornata ed esperienza che rimarranno nella nostra memoria per questo vogliamo ringraziare i Dirigenti Scolastici, il Comune di Castelnuovo e la Dr.ssa Pleba responsabile della Biblioteca, il Prof. Brunetti grazie al quale qualche anno fa il progetto ha iniziato il suo iter e infine le nostre Prof.sse Paola Piccinini, Nadia Semino, Maria Ruvolato e Veronica Guido che ci hanno guidato e supportato in questa avventura.


Melissa Vecchi 3AA Chimica dei Materiali