Anziani mai più soli o tristemente rinchiusi in casa di riposo: l’alternativa è il soggiorno in casa famiglia, per trascorrere periodi di serenità in un contesto di calda accoglienza improntato alla vita quotidiana che non stravolge le abitudini delle persone che, per vari motivi, non riescono più a vivere nella loro abitazione.

Gestione ambiente

Ne parliamo con Giulia Balduzzi, titolare della casa famiglia “ Il Giardino del Tempo” a Rivanazzano, cioé un passo da Tortona. Parliamo di , una struttura arredata con gusto come una abitazione accogliente, dotata di giardino privato ed orto, che dispone di spazi abitativi suddivisi in quattro camere doppie ed una singola. Ogni camera è dotata della propria TV ed alcune camere con balcone indipendente. La casa famiglia di Giulia è situata nei pressi della zona termale di Salice Terme, non presenta barriere architettoniche essendo disposta su un unico piano ed offre ospitalità alle persone dai 65 anni di età in su, parzialmente o totalmente autosufficienti.


Giulia, perchè un anziano o una coppia di anziani dovrebbero scegliere di vivere in casa famiglia?

La decisione spesso è presa congiuntamente con i figli, o con i parenti più prossimi. Ad esempio, quando il proprio alloggio diventa non più adatto alle esigenze dell’anziano,con troppe scale, o quando continuare a vivere nella propria casa è troppo impegnativo ma è importante continuare a mantenere la propria privacy e le proprie abitudini in un contesto famigliare. A volte per i carichi di impegni dei figli, che necessitano di un supporto professionale ma improntato al rispetto delle relazioni umane nell’assistenza dei genitori o dei parenti.

 La differenza tra una casa famiglia e una casa di riposo in cosa consiste?

Il nostro obbiettivo è quello di offrire un ambiente simile alla famiglia, dove l’anziano che viene preso in carico viene non solo sostenuto nelle proprie capacità, ma anche valorizzato per la sua esperienza e conoscenza delle cose. La nostra intenzione è di preservare le esperienze, gli hobby, le passioni della persona senza limitare la possibilità di dedicarsi alle attività più amate, anzi, valorizzando le loro inclinazioni. Questo è un aspetto importantissimo per vivere serenamente la terza età. Ospitiamo anziani autosufficienti o parzialmente autosufficienti per creare un gruppo omogeneo, in modo da rafforzare la socializzazione tra le persone che riescono a valorizzarsi a vicenda, sentendosi utili e coinvolte nel progetto comune di stare bene e stare bene insieme. Oltre ad offrire una assistenza di tipo alberghiero e sanitario, integriamo l’aspetto relazionale nel piano di cura dell’ospite, con un ruolo che va ben oltre quello del semplice caregiver. Questo permette all’anziano di vivere una situazione di agio e benessere, sia fisico che psicologico.

Le visite dei parenti prevedono orari o modalità restrittive?

Tutto deve obbligatoriamente sottostare alle disposizioni nazionali e regionali vigenti al momento in materia di contenimento del contagio da Covid-19, peraltro le visite in casa famiglia hanno sempre benificiato di una maggiore elasticità di orari rispetto ad altre stutture residenziali per anziani. Ci rendiamo conto che anche questo è un modo per venire incontro alle necessità delel famiglie che hanno un proprio congiunto in soggiorno da noi e puntiamo sempre ad agevolare il mantenimento delle relazioni nel modo migliore possibile per tutti.

Offrite anche ricoveri di sollievo o comunque di breve durata?

Assolutamente sì. Anche in questo momento di vacanze estive, siamo disponibili ad accogliere ospiti che, diversamente, sarebbero a casa da soli, per il tempo necessario. Può anche essere un modo per avvicinarsi alla nostra realtà e decidere con calma nel futuro, dopo aver provato, se la casa famiglia è un contesto adatto all’anziano.

La retta mensile per il soggiorno in una casa famiglia a quanto ammonta?

La comparazione sulla convenienza la può fare solo la famiglia. Il nostro invito è quello di contattarci per conoscerci reciprocamente e valutare se la nostra formula economica può essere vantaggiosa al caso specifico. Chi lo ha fatto, spesso ha trovato più conveniente spostare i propri congiunti autosufficienti o parzialmente autosufficienti dalle RSA a noi, sia per il tipo di ospitalità offerta, sia in termini economici.

La differenza tra avere una badante e la casa famiglia?

Sono due professioni differenti. In casa famiglia tutto il personale ha, oltre l’esperienza, una preparazione e formazione certificata a livello regionale. Nella casa famiglia lavorano Operatori Socio Sanitari, Assistenti alla persona, Ausiliari Socio Assistenziali costantemente aggiornati sotto il profilo professionale. Il personale ha svolto corsi di preparazione dei pasti con una nutrizionista, proprio per garantire la massima adeguatezza del cibo preparato in relazione a eventuali e particolari necessità degli ospiti, oltre ai corsi HACCP, sicurezza, antincendio. L’assistenza continua, quando è accompagnata da una buona dose di esperienza maturata in contesti strutturati, permette di acquisire una soglia di attenzione molto alta, fondamentale per valutare quando sia necessario avvisare prontamente un medico, non fosse altro per un controllo.

Quali sono i recapiti de “Il giardino del Tempo”?

Contattateci per le vostre domande e richieste di informazioni, ai numeri 333.6025729 oppure 324.0839685, potremo fissare un appuntamento per visite la struttura e valutare al meglio il tipo di soggiorno di cui necessitano i vostri cari. Potete anche mandare una email a casafamigliagiardinodeltempo@gmail.com o visitare il sito web http://www.casafamigliailgiardinodeltempopv.it