Un lettore di cui non conosciamo il vero nome e su Facebook si fa chiamare “Il Cresta cresta” e che vedete nella foto a fianco, ci ha redarguito sulla pagina Facebook del giornale perché nell’articolo dedicato a Francesca Birsan abbiamo scritto Cortemiglia con la G e non il vero nome del Comune che é Cortemilia.

Il primo istinto era quello di “bannarlo” per sempre da Oggi Cronaca perché non ci piace essere chiamati “Asini” e non si può offendere così la redazione in pubblico, anche se aveva ragione.


“Ma come si permette una persona che su Facebook si presenta con questa immagine pubblica di criticarci?” abbiamo pensato. L’errore c’era, è vero, ma avrebbe potuto segnalarcelo in privato! E non offenderci sulla pagina del giornale dandoci degli asini.

Poi però ci abbiamo ripensato e dopo aver modificato l’articolo e averlo ripubblicato correttamente, ci siamo detti: “Ma perché abbiamo sbagliato a scrivere il nome?” Vero, non abbiamo controllato ma da dove è nato il nostro errore?

Così abbiamo fatto una piccola ricerca e abbiamo scoperto che a scrivere il nome sbagliato del Comune non siamo stati gli unici: ma anche il bisettimanale “Il Piccolo” che lo ha scritto a caratteri cubitali nell’articolo dedicato alle pianiste di cui vedete lo screenshot alla fine, poi lo ha scritto Alessandria24.com in QUESTO ARTICOLO, lo ha scritto anche Corriere Al in QUEST’ALTRO ARTICOLO e probabilmente tanti altri giornali. Poi lo ha scritto il Comune di Tortona in un Comunicato stampa ufficiale.

Abbiamo sbagliato tutti? La risposta è una sola: SI’.

Nessuno di noi ha controllato che il vero nome del Comune fosse Cortemilia e non Cortemiglia.

E ha sbagliato anche il mastro Umberto Battegazzore che per primo ha scritto “Cortemiglia” sul suo profilo Facebook elogiando il successo delle sue allieve.

Siamo tutti ciechi e tanto, perché bastava guardare più attentamente la fotografia di Francesca Birsan che sorride facendo vedere il suo diploma, che in alto spiccava a chiare lettere il nome del Comune di Cortemilia, senza la G.

Nessuno però l’ha fatto. Forse solo “Il cresta cresta” o magari lui sapeva che Cortemilia si scrive senza G.

Forse abbiamo sbagliato tutti a scrivere il nome di quel Comune perché a Tortona, proprio in questi giorni, veniva presentato il libro di un noto studioso tortonese, Giancamillo Cortemiglia (lui sì che si scrive con la G) ma io credo che questa sia solo una spiegazione di comodo, una “scusa” insomma.

Siamo tutti asini allora? Forse, o almeno non proprio.

Il vero problema è che in questa società frenetica dove tutto si consuma in fretta e specie nell’informazione si cerca sempre di arrivare prima, siamo troppo “presi” da tutto e non ci fermiamo più a pensare, a riflettere, a ragionare, a verificare, dando per scontato cose che scrivono e dicono gli altri, perché “ci fidiamo”.

E’ il difetto del mondo in cui viviamo, dove nessuno si è accorto degli strafalcioni, neppure il mio “amico” e utile “correttore di bozze” Renato Amisano sempre pronto a sottolineare il minimo errore fatto su Oggi Cronaca e persino quando mettiamo – per sbaglio – un apostrofo sull’articolo indeterminativo “un” al maschile quando non ci va assolutamente.

Tanti hanno letto gli articoli di Francesca Birsan, tanti hanno visto la foto del suo diploma e il nome del comune sbagliato ma soltanto lui, “Il cresta cresta” se n’è accorto.

Non sappiamo chi sia, nè quale sia il suo nome, ma lo ringraziamo perché ci ha fatto fermare, ci ha fatto perdere quasi due ore tra verifiche e screenshot ma, soprattutto, ci ha fatto scrivere questo articolo che a tanti, di sicuro non piacerà, tuttavia mette in risalto le incongruenze di questa società ultra tecnologica dove tutto sembra scontato, dove tutti “corrono” senza mai fermarsi e dove l’apparenza viene confusa con la realtà.

Grazie Cresta Cresta.

Angelo Bottiroli – Direttore di Oggi Cronaca

Di seguito alcune immagini degli articoli citati