Un immagine della spiaggia libera con i sassi

Due pesi due misure da parte del Comune di Diano Marina sul ripascimento delle spiagge? In ordine quelle private, senza sabbia quelle libere?

La domanda sorge spontanea visto che il Comune, con delibera 727 il Comune di Diano marina ha deciso di  impegnare, a mero titolo precauzionale anche in considerazione dei previsti rimborsi regionali  la somma massima di € 30.156,58 al capitolo 1303600 “Trasferimento fondi per ripascimento arenili” del corrente esercizio finanziario, necessaria a rimborsare alla Società Gestioni Municipali le spese vive sostenute per gli interventi propedeutici al ripascimento stagionale.


La somma viene impegnata per spese vive sostenute dalla Società Gestioni Municipali Spa esecutrice dei lavori di prelievo e distribuzione del materiale sabbioso agli stabilimenti balneari di Diano Marina – Zona Borgo Paradiso.

E la domanda che si pone é: perché il Comune con i soldi pubblici dei contribuenti lascia le spiagge libere come potete vedere in alto? Perché nel 2018 rispetto all’anno precedente non ha provveduto?