Fatturazione elettronica: gli incontri Cia

 

A partire dal prossimo primo gennaio scatta l’obbligo della fatturazione elettronica tra privati titolari di partita IVA residenti in Italia, come previsto dalla Finanziaria 2018.

Tale obbligo riguarda tutta la fatturazione, cioè le fatture emesse tra titolari di partita Iva e verso consumatori finali (soggetti non titolari di partita Iva per cui rimarrà anche l’obbligo di emissione di “copia di cortesia”), ossia qualsiasi documento a valenza fiscale prodotto per riscuotere il denaro dovuto per la cessione di beni o servizi.

La Cia di Alessandria organizza una serie di incontri con le aziende associate interessate alla gestione della fatturazione elettronica. Questo il calendario degli incontri:23/11/18 Alessandria – ore 9.30 (Camera di Commercio)
23/11/18 Casale Monferrato – ore 14.30 (Salone Tartara, piazza Castello)
27/11/18 Acqui Terme – ore 10 (Palazzo Robellini)
28/11/18 Tortona – ore 10 (Municipio)
29/11/18 Novi Ligure – ore 10 (Nuovo Circolo Ilva).

La normativa sulla fatturazione elettronica obbligatoria richiede la produzione di un file .XML, caratterizzato da informazioni specifiche, conforme al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate che può essere emesso e ricevuto solo utilizzando il Sistema di Interscambio (SdI), una piattaforma informatica gestita dall’Agenzia delle Entrate, e che i soggetti IVA dovranno utilizzare per trasmettere ai clienti le fatture.

Spiega Cinzia Cottali, direttrice di Area Vasta Cia: “Con questo sistema digitale di emissione, trasmissione e conservazione delle fatture sarà possibile abbandonare per sempre il cartaceo e tutti i relativi costi di stampa, spedizione e conservazione. Oltre che una semplificazione degli adempimenti correlati alla tenuta delle scritture contabili dato che tutti i dati necessari saranno già in possesso dell’Agenzia attraverso il Sistema di Interscambio. L’obiettivo della Confederazione ora è incontrare le Aziende per presentare la normativa e le varie opzioni, al fine di poter affrontare al meglio questo nuovo adempimento che presto entrerà in vigore”.