Direttore,
sempre a proposito del divieto sul cavalcavia della ferrovia farei una ulteriore riflessione anche a seguito di quanto precisatomi dal Ministero competente. A tal proposito allego la risposta inviatami.
“””””””Gentile Signore

se il tratto stradale interessato dal provvedimento è di competenza di un ente locale (Comune, Provincia, Regione) è quest’ultimo che dispone la chiusura (altro provvedimento di gestione) del tratto medesimo.

Da qui il nostro rimando a Polizia Municipale (che dipende dal Comune) o altro organo di controllo su strada locale.

Il nostro Ministero, in tali casi, non ha competenze dirette.”””””
Se non erro il  tratto stradale interessato e’ la ex s.s 10 e la competenza dovrebbe essere del Comune  di Tortona; in ogni caso o la Provincia o la Regione.
Il cerchio si e’ ristretto per cui i controlli sul rispetto del divieto, diminuiti i transiti senz’altro ma il traffico pesante continua sia di giorno che, immagino, di notte.
Naturalmente io non entro nel merito del divieto, non mi compete, ma l’averlo posto su strada presuppone che lo stesso debba essere rispettato ma anche, a maggior ragione se questo divieto individua un rischio concreto in presenza di traffico pesante, che il Controllore effettui o disponga controlli adeguati atti a scongiurare le violazioni ed il rischio di sinistri oltre che, ben inteso e piu’ importante, tutelare l’incolumita’ degli utenti.
Ormai e’ passato piu’ di un mese per cui mi chiedo se la situazione si normalizzera’ oppure no oppure dobbiamo desumere che il divieto e’ stato posto in strada e quindi nessun’altra responsabilita’ si configuri in capo al Controllore?.
Non compete agli utenti individuare le modalita’ di controllo, naturalmente, ma  come utente mi chiedo che valenza, ai fini della sicurezza attiva, possa avere  quanto e’ sotto gli occhi di tutti da un mese a questa parte.
L’autorevolezza dell’Autorita’ competente ne esce indebolita?  Vale il messagio non scritto “fate come vi pare”?
Si potrebbe pensare che criticare e’ sempre semplice ma le idee, un paio di jersey di cemento o una telecamera,   non mancherebbero anche ammesso e non concesso che siano tutte (jersey) praticabili.
Cordiali saluti.
Il Tortonese Fedele