Giovedì 13, venerdì 14 e sabato 15 settembre, grazie all’impegno del Gruppo Due Sotto l’Ombrello, al prezioso contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e alla collaborazione con l’Enoteca Regionale di Ovada e del Monferrato torna, Vendemmia JazzINTRIO, alla sua undicesima edizione

Quest’anno un’importante novità, la fattiva collaborazione con l’Enoteca Regionale di Ovada e del Monferrato in totale sintonia con l’idea di partenza: cultura (musica nel presente caso) e prodotti enogastronomici in stretta sinergia per la loro reciproca valorizzazione. Oltre i concerti, tre magnifici trii, due importanti momenti di valorizzazione di un territorio non sufficientemente noto.


Giovedì 13 settembre l’apertura della tre giorni nei locali dell’Enoteca Regionale di Ovada, luogo quanto mai deputato, dove verrà presentato Vendemmia JAZZ 2018 e siglata la nuova collaborazione. Alle 21:15, il concerto del Luca FALOMI ESPERANTO Trio. Come la lingua omonima il nome rivela la volontà di mischiare influenze provenienti da diverse parti del mondo e di volerle unire nel linguaggio improvvisativo jazzistico.

Formazione assai affiatata nata dalla collaborazione di Falomi con Riccardo Barbera, contrabbassista-compositore assai apprezzato e richiesto. Il legame artistico tra i due, entrambi compositori di grande sensibilità e da sempre interessati alla ricerca sonora e alle contaminazioni musicali, li ha portati a collaborare ai rispettivi lavori discografici e a comporre insieme: I due condividono un’idea di musica e diverse esperienze artistiche. A completare l’ensemble Rodolfo Cervetto, batterista di rara sensibilità e creatività, da subito in sintonia con la natura del progetto. Al termine del concerto i produttori del Dolcetto di Ovada offriranno una degustazione di vini e prodotti del territorio

Gli altri due concerti si terranno, anche quest’anno, all’interno di due siti prestigiosi: il castello di Tagliolo Monferrato (venerdì 14) e quello di Roccagrimalda (domenica 15): luoghi di eccezionale valore paesaggistico, storico e artistico.

 

Nel Castello di Tagliolo Monferrato, com’è ormai quasi una positiva consuetudine, si esibirà venerdì 14 settembre Antonio MARANGOLO con il Blank Verse Quartet. Citiamo, liberamente, il Marangolo-pensiero riguardo la musica in generale e del trio in particolare. “Il triumvirato di jazz contemporaneo Marangolo-Mella-Serra suona un musica originale in uno stile che, sorvolando la Scandinavia, gli Stati Uniti e l’Africa, traccia infine una linea diretta tra la Russia e Cuba. In Francia e in Inghilterra si usa lo stesso verbo per suonare e giocare (play e jouer) e questa piccola formazione vorrebbe unire le due parole senza inventare improbabili neologismi ma semplicemente suonando e giocando al tempo stesso. Ritmo e melodia prevalgono sull’armonia che, come ha detto Anton Webern, è morta nel 1908. Inevitabilmente siciliano il sax di Marangolo e il basso di Mella spesso travestito da chitarra mentre i mille percus-suoni di Serra, a guisa di fuochi d’artificio o comete, danzano nell’aria musicale.” Per l’occasione al trio si aggiunga la voce recitante di Laura Gualtieri a declamare le poesie futuriste a firma Antonio Marangolo.

 

Per la serata conclusiva Sabato 15 settembre, una delle più interessanti e originali formazioni in attività il trio ZENOPHILIA guidato da Zeno DE ROSSI anche autore di molti dei brani in repertorio. Formazione non convenzionale, ridotta all’osso, dal suono tagliente come una lama di coltello ed essenziale come un aforisma Zen: Zenophilia nasce da un progetto del batterista Zeno De Rossi in trio con il funambolico Piero Bittolo Bon alle ance e il giovane trombonista Filippo Vignato fresco vincitore del Top Jazz nella categoria nuovi talenti. Echi di ritmi second-line, suggestioni funk e R‘n’B, marce sghembe e improvvisazioni oblique disegnano il suono del trio, una band che soffia via senza paura i parametri musicali, facendo ballare il cervello e sorridere il cuore. Come pensieri che si sviluppano per gradi, prendendo direzioni imprevedibili e ritornando più volte al punto di partenza, le musiche di Zenophilia sono una riflessione sul contemporaneo che sa farsi giocosa e profonda, scanzonata e attenta.

 

Ingresso euro 10,00, abbonamento ai tre concerti euro 20; l’inizio è previsto per le 21.15. Al termine di ogni concerto il produttore ospitante offrirà una degustazione gratuita dei vini accompagnati da gastronomia locale

 

PROGRAMMA

  • giovedì 13 settembre – Luca FALOMI ESPERANTO TRIO

Enoteca Regionale di Ovada e del Monferrato, Via Torino 68, Ovada (AL)

Luca Falomi (chitarra acustica), Riccardo Barbera (contrabbasso), Rodolfo Cervetto (batteria)

 

  • venerdì 14 settembre – Antonio MARANGOLO BLANK VERSE QUARTET

Castello di Tagliolo Monferrato – Tagliolo Monferrato (AL)

Antonio Marangolo (sax soprano), Aldo Mella (contrabbasso), Massimo Serra (batteria e percussioni), Laura Gualtieri (voce recitante)

 

  • sabato 15 settembre – Zeno DE ROSSI ZENOPHILIA

Castello di Roccagrimalda, Piazza Borgatta, 2 – Rocccarimalda (AL)

Zeno De Rossi (batteria), Piero Bittolo Bon (sax contralto, flauto basso), Filippo Vignato (trombone)

 

 

Nel pomeriggio di Sabato 15 la collaborazione tra il gruppo ‘Due Sotto l’Ombrello’ e l’Enoteca Regionale si concretizza con Vendemmia LIVE, un percorso guidato per conoscere l’Ovada DOCG attraverso visite a vigneti, cantine e borghi storici dell’Ovadese.

Ritrovo ore 15.00 presso Enoteca Regionale in Ovada