Il gruppo di artigiani che ha recentemente conseguito la certificazione UNI EN 1090 per la marcatura CE per strutture in acciaio e alluminio ed in fase di certificazione per la marcatura CE anche per porte e cancelli, si è ritrovato presso la Confartigianato a Sanremo. L’occasione è stata quella di fare il punto sulla situazione, alla luce di questo risultato ottenuto. Presenti, insieme agli artigiani, anche i professionisti che nei mesi precedenti li hanno accompagnati in questo percorso, che proseguirà nel prossimo futuro con i relativi aggiornamenti.

 

La certificazione UNI EN 1090 è obbligatoria, dal 1° Luglio 2014, per chi produce opere considerate strutturali in acciaio ed alluminio. Con questa norma viene certificata da parte di un ente terzo la capacità di una azienda a produrre secondo le caratteristiche qualitative richieste dalle norme vigenti. La Norma stabilisce infatti i criteri di esecuzione dei controlli per poter marcare CE la propria produzione.


 

“Spesso questo obbligo, in vigore ormai da quasi quattro anni, non veniva rispettato – ha dichiarato Fabrizio Francone, Presidente dei fabbri della Confarigianato di Imperia – Con questa nostra riunione, oltre a pianificare i prossimi passi, abbiamo voluto sottolineare l’importanza di tale certificazione, che garantisce la qualità dei prodotti eseguiti. Un appello viene anche lanciato alle Amministrazioni locali, che verifichino la presenza della UNI EN 1090

da parte delle officine a cui affidano lavori pubblici. Stesso obbligo vale per i privati”.

 

La preparazione della documentazione per l’ottenimento della certificazione UNI EN 1090 per la marcatura CE per strutture in acciaio e alluminio è stata seguita dagli Ingegneri Giulio Basile e Fabio Giunta, con la collaborazione di Federica Manco. I certificati EN 1090 sono stati rilasciati dall’ente di certificazione notificato ABICERT. Invece per quanto riguarda la marcatura CE dei cancelli è intervenuto l’Ing. Patrizio Chiapale, referente per la Liguria ed il basso Piemonte dalla CONFABIT (Consorzio Fabbri Italia).

 

Queste le imprese che hanno concluso il percorso:

 

Fabrizio Francone

Giovanni Steria

Al.Fer. di Luigi Costanzo e Pierino Liverini

Fratelli Breccione di Michele Breccione

Aurora Serre di Franco Poggi

Bonan Tedesco

 

La Confartigianato di Imperia si rende disponibile con i propri uffici a fornire ogni informazione utile alle imprese interessate.