Alcuni giornali hanno dato ampio spazio alla notizia che l’Amat, vecchio gestore della rete idrica di Imperia presenterà istanza di fallimento nei confronti di Rivieracqua, nuovo gestore della rete idrica voluto da quasi tutti i Comuni della provincia.

In realtà sono vicende legali che per il momento non interessano più di tanti i cittadini che comunque dovranno sempre pagare bollette salate dell’acqua, quello che invece potrebbe interessare è dal punto di vista economico cioè se le bollette aumenteranno e, per quanto riguarda Diano Marina, se e quando la nuova rete di collegamento dei reflui al depuratore di Imperia con la nuova centralina di pompaggio sull’Incompiuta (nella foto) entrerà in funzione.


Il timore è che tutta questa vicenda possa influire ritardando oltremodo questo provvedimento con possibili ripercussioni sull’economia di Diano marina.

Come noto, infatti, dopo l’entrata in funzione della nuova rete fognaria  con collegamento al depuratore, il Comune di Diano Marina presenterà domanda per ottenere la Bandiera blu, che significa ancora più turisti con indubbi vantaggi per l’economia, visto che le probabilità di successo sono alte.

Bene, ci siamo informati e a quanto pare tutta questa vicenda tra Amat e Rivieracqua, a quanto pare non dovrebbe influire sulle operazioni di collegamento della fognatura di Diano Marina. Per fortuna.