Nell’ambito delle attività ispettive svolte nei confronti delle aziende che si occupano di scavi e movimento terra, i Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Alessandria, hanno sottoposto ad ispezione un’impresa della Provincia che si occupa di scavi, movimento terra e recupero dei rifiuti che ne derivano.

Durante l’esecuzione del controllo sono emerse alcune violazioni dei dettami contenuti nelle autorizzazioni all’esercizio. In particolare è emerso che le attività di deposito e lavorazione dei rifiuti edili venivano svolte al di fuori della aree autorizzate e soprattutto in assenza delle analisi obbligatorie per Legge. Inoltre sono state rilevate alcune lacune relative le indicazioni dei quantitativi nella documentazione accompagnatoria dei rifiuti trasportati.


I militari operanti, secondo gli ultimi dettami legislativi, hanno pertanto prescritto al titolare di rettificare la collocazione dei rifiuti in sito e realizzare accorgimenti tecnici per limitare le emissioni diffuse di polveri.

Il rappresentante legale dell’azienda è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria di Alessandria per il reato di gestione illecita di rifiuti, violazione delle prescrizioni autorizzative e sanzionato amministrativamente, per oltre mille euro, per ciò che riguarda la documentazione carente di dati.