I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Alessandria, nel contesto dei controlli verso tali attività, hanno ispezionato un impianto nell’area del Tortonese che si occupa del recupero dei rifiuti derivanti dalla demolizione edile.

L’analisi del ciclo produttivo ha posto in luce alcune violazioni della normativa ambientale. Nello specifico, è emerso che una parte dei rifiuti sono stati illecitamente gestiti in aree non previste dalle autorizzazioni ambientali, oltre ad essere stoccati in cumuli di altezza troppo elevata ed in parte indistinguibili dalle materie prime. Sono risultati essere poi mancanti talune analisi di laboratorio (test di cessione) indispensabili per ufficializzare il cosiddetto “end of waste” (la “fine” del rifiuto).


Il rappresentante legale dell’azienda è stato pertanto segnalato all’Autorità Giudiziaria di Alessandria per i reati di gestione illecita di rifiuti non pericolosi e la violazione delle prescrizioni autorizzative nell’esercizio delle attività di recupero, prescrivendo la correzione delle difformità rilevate.