Si chiamava “Librinfiorre” ed è stata la prima vota che il Comune di Tortona praticamente con un budget molto vicino allo zero, è riuscito a realizzare un sabato pomeriggio diverso, con piazza Duomo trasformata in salotto per ospitare il  giorno dopo le Invasioni musicali di cui trattiamo in altro articolo.

L’idea di abbinare alcune arti, fra cui scrittura, musica e recitazione  è stata ottima e va sicuramente ripetuta anche se il pubblico ad ascoltare recitare i giovani del Liceo Peano e del Marconi, insieme dopo la bagarre di fine anno, non erano molti.


Però è stato un pomeriggio tranquillo dove la gente è uscita, numerosa. Certo non  ai livelli del giorno dopo, ma anche l’offerta artistica era notevolmente diversa.

Sabato dedicato ai giovani e ai bambini soprattutto, con laboratori per i più piccoli in cui si raccontavano fiabe e libri, mentre chi lo desiderava poteva suonare al pianoforte.

I tortonesi hanno dimostrato di apprezzare, come potete vedere dalle immagini