I Carabinieri della Stazione di Valenza hanno arrestato, su ordine di esecuzione per espiazione di pena detentiva, e posto in detenzione domiciliare Mehmet Hysa, cittadino albanese di 47 anni, ex presidente del Derthona calcio, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

L’uomo deve ora scontare, in stato di detenzione domiciliare, una pena residua a quattro mesi e nove giorni di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di indicazioni sulla propria identità ed evasione, fatti da lui commessi nelle province di Alessandria e Torino tra il 2007 e il 2014.


La sua condanna era intervenuta nel novembre 2014 da parte del Tribunale di Torino, divenendo definitiva nel mese di marzo del 2016. Di conseguenza, l’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Torino emetteva il provvedimento restrittivo nei suoi confronti. Veniva quindi eseguito l’ordine di carcerazione relativo alla condanna, concedendo all’uomo la possibilità di scontare il periodo di detenzione presso la propria abitazione.