Per ridurre il rischio esondazioni del torrente Grue ed evitare quanto accaduto nell’autunno di due anni fa mettendolo in sicurezza, sono necessari 25 milioni di euro.

Lo studio dell’intero bacino del torrente è stato approvato dal Comune di Viguzzolo, ente capofila degli undici interessati dal percorso del fiume, e inviato in Regione con la richiesta di finanziamento.


La particolarità di questo progetto è che la Regione ha richiesto la collaborazione fra i comuni rivieraschi per mettere a punto un progetto coordinato e completo, scegliendo Viguzzolo come Comune capofila perchè è baricentrico rispetto a tutta l’asta, che va da Garbagna fino alla confluenza nello Scrivia, ed è anche il Comune che ha subito più danni dall’alluvione.

I lavori, suddivisi per comune, sono classificati su tre livelli di priorità.