Quando si dice che l’informazione online è più tempestiva di quella cartacea è vero e la dimostrazione arriva puntualmente ogni volta che ci soffermiamo a guardare le locandine dei giornali cartacei.

Capita spesso, e non lo abbiamo mai fatto rilevare, di leggere notizie che noi abbiamo già pubblicato giorni prima, come ad esempio la vicenda della commessa tortonese denunciata per atti osceni in spiaggia che abbiamo messo in rete mercoledì sera, e molte altre, ma è perfettamente normale, perché la tempestività dell’informazione è su internet, anche se, come abbiamo visto poche settimane fa con 5 versioni diverse dello stesso incidente stradale, la frenesia di pubblicare subito certe notizie può fare brutti scherzi.


I giornali cartacei, hanno comunque una loro indispensabile funzione perché oltre ad essere letti dalle persone anziane che non sono avvezze all’uso del tablet o dello smartphone, pubblicando le notizie con 24-36 ore di ritardo possono dedicarsi maggiormente ad approfondire certi aspetti su cui il cronista online non può  soffermarsi proprio perché deve dare la notizia più presto possibile.

Quindi se si vuole sapere cosa succede in una determinata zona, forse è meglio consultare subito i quotidiani online, che danno le notizie in maniera più tempestiva, ma se, invece, si vuole approfondire i dettagli di una notizia, il giornale cartaceo svolge forse meglio quel ruolo. Per contro, però il cartaceo ha uno spazio limitato mentre  l’online può pubblicare testi e foto in gran quantità.

Questa è l’informazione oggi, illustrata anche nel libro “Le tre scelte della vita” scritto dal nostro Direttore e acquistabile (previa prenotazione) su tute le librerie tradizionali o su quelle online (amazon, ibis, unilibro ecc…)