Proseguono i lavori del tavolo tecnico-politico intercomunale per concordare il progetto di sistemazione idraulica dell’intera asta del Torrente Grue.

Nell’ultima riunione che si è tenuta presso il Comune di Tortona lo scorso 22 giugno è stato condiviso lo Studio relativo agli interventi previsti nei singoli Comuni rivieraschi e si è provveduto ad una verifica preliminare del progetto.


Gli interventi omogenei e funzionali l’uno all’altro intendono garantire la salvaguardia della popolazione e dei paesi lungo il Torrente Grue e sono oggetto di uno studio condiviso e coordinato dalla Regione Piemonte, conformemente alle linee guida della Direttiva Piena di Progetto e Direttiva Alluvioni dell’Autorità di Bacino del Fiume Po.

Entro la fine di luglio il progetto preliminare, per l’importo complessivo di circa 20 milioni di euro, verrà presentato alla Regione Piemonte, per l’ottenimento del relativo finanziamento.

Sempre entro la fine di luglio, si prevede, invece, abbiano inizio i lavori finanziati direttamente dal Comune di Tortona per l’importo di circa 100.000,00 euro, che prevedono la realizzazione di un argine a difesa dell’abitato della cosiddetta “punta di Garbagna”, oltre alla posa di una tubazione che attraversando la Strada Provinciale permetta di decomprimere, in caso di esondazione del torrente Grue, l’accumulo di acqua a monte.

L’Amministrazione Comunale di Tortona ha inoltre a disposizione circa 110.000,00 euro, di cui 90.000,00 provenienti da contributi delle Fondazioni Cassa di Risparmio Tortona ed Alessandria, per ulteriori interventi di sistemazione in Corso Pilotti e in Zona Industriale Villoria.

In quest’ultima si intende realizzare prioritariamente un tratto dell’argine lungo la Roggia Cadè, ma è necessario ed opportuno attendere la presentazione dello studio idraulico dell’asta del Torrente Grue, per realizzare un intervento congruo con tutti gli altri previsti nel progetto complessivo.