A Palazzo Monferrato, ad Alessandria, prosegue il ciclo di incontri con alcune grandi firme del ciclismo italiano, denominato “Grandi firme, storie epiche”. Le presentazioni hanno luogo nell’ambito della mostra “Alessandria città delle biciclette”, e sono organizzate da Camera di Commercio.

Il 15 giugno è stata la volta di Claudio Gregori con il suo libro “Giovanni Cuniolo. Manina”, e di Gianni Rossi per il volume “Il libro dei libri. Censimento bibliografico su Fausto Coppi”, a cura di Ezio Zanenga. CLAUDIO GREGORI, giornalista a scrittore, soprattutto innamorato delle due ruote, ha raccontato in questo volume la storia di Giovanni Cuniolo, dell’uomo, del campione, del protagonista indiscusso del ciclismo italiano e mondiale, un ritratto nuovo del personaggio. Che inizia nel 1902, con la cronaca della ‘Gran Corsa, lunga 540 chilometri.


E narra del primo titolo italiano conquistato CITTÀ DI ALESSANDRIA dal tortonese, che ne vince tre, e siccome non esiste ancora una maglia ufficiale, la fa realizzare (e la si può ammirare nella ‘sala dei campioni’, al 2° piano della mostra a Palazzo Monferrato). Cuniolo invitato a correre in Australia, Cuniolo interprete del primo grande duello epico del ciclismo, con Giovanni Gerbi, ‘Il diavolo rosso’, tutti e due tesserati per il Cva. Cuniolo che vince molto e, una volta sceso dalla bicicletta, diventa uno straordinario talent scout, soprattutto di Fausto Coppi, ma anche di Costante Girardengo, con cui condivide molte gare e dispensa consigli. “Il libro dei libri. Censimento bibliografico su Fausto Coppi”, è invece una raccolta di tutti i libri scritti su Fausto Coppi, realizzata a cura di Ezio Zanenga e di Gianni Rossi. Sono stati proprio gli autori ad illustrarne i contenuti ad un pubblico attento di appasssionati del ciclismo. E’ arrivata poi l’attesa presentazione del catalogo della mostra “Alessandria città delle biciclette”, edito da Giorgio Annone della Line Lab Edizioni e ricco dei contributi di tanti persone innamorate del ciclismo. Un volume pieno di foto e ricordi degli alessandrini, da oggi in vendita alla mostra