“Il Monferrato è in festa per tutto il mese di maggio”. Con queste parole il presidente di Mon.D.O. Maria Vittoria Gattoni ha aperto la Conferenza di presentazione dell’edizione 2016 della kermesse “Riso & Rose in Monferrato”.

Alle 17.30 di sabato prossimo 7 maggio il Castello del Monferrato di Casale Monferrato ospiterà l’inaugurazione del Festival “Monferrato Fluttuante”. Il padiglione proporrà un ricco programma di eventi artistici, musicali e culinari fra sabato 7 maggio e fino a domenica 29 maggio, godendo della collaborazione dell’Assessorato alla Cultura di Casale Monferrato e del Patrocinio del Consolato Generale del Giappone in Italia. Il taglio del nastro è previsto per il pomeriggio di sabato 7 maggio, alle 17.30, con l’inaugurazione del Festival “Monferrato Fluttuante” presso il Castello del Monferrato di Casale dove apriranno al pubblico (alle 18) la mostra d’arte “Japan Pop Art Show” a cura di Christian Gancitano in collaborazione con Deodato Arte (con opere dell’artista casalese Max Ferrigno e Tomoko Nago, considerati tra i maggiori esponenti japan pop in Italia)  e alcuni “special guest” come Cosplayer e i pattern Kimono riattualizzati dalla giovanissima designer Rina Fukushima), l’esposizione di pattern Kimono e motivi floreali “Japanese Mood by Ken Scott”, a cura de La Pila Eventi e prevista presso la Sala Archi del Cortile del Castello, e le immagini della mostra fotografica dal titolo “Reflexions” a cura della Regione Piemonte. Ad accompagnare gli eventi sarà, presso il Cortile, il dj set Japanpop con Dj Rec (dalle ore 22) con le musiche dei più noti manga e anime. Il Castello ospiterà inoltre maestri Shodo i quali domenica 8 maggio, alle ore 17, presso la Cappella del Castello, si esibiranno attraverso performance di arte calligrafa del maestro Bruno Riva e della Associazione Culturale Shodo.it. Si utilizzerà il carattere “Kanji” legato proprio a elementi del territorio come riso, rose, fiori, colline e natura. Nel cortile, dalle ore 21.30 della domenica, si potrà assistere ai canti tradizionali giapponesi ed europei accompagnati al pianoforte, con due musiciste giapponesi, Aki Kuroda e Kayoko Kurisaki. Giappone e Monferrato si incontrano e confrontano partendo da un alimento comune (il riso) e dalla poetica di contemplazione e rispetto della natura e dei suoi valori, inserendosi così a pieno titolo nella kermesse “Riso & Rose in Monferrato 2016) per via del focus sul riso, sui fiori e sul valore del paesaggio e dell’ambiente.


 

Ma a Casale Monferrato il prossimo weekend sarà davvero ricco di iniziative per tutti gusti: dalla cultura all’enogastronomia, dall’hobbismo all’antiquariato senza dimenticare lo shopping diffuso, il florovivaismo e le iniziative per i più piccoli. Domenica 8 maggio, alle ore 15.30, si terrà la visita guidata gratuita a cura dell’Associazione Orizzonte Casale. I Musei saranno aperti (ingresso a pagamento o abbonamento Musei o Tessera MOMU): sabato e domenica apertura del Museo Civico, della Gipsoteca Bistolfi e della Sacrestia; domenica aperti la Sinagoga e i Musei Ebraici. Sabato 7 e domenica 8 il Chiostro di San Domenico ospita la quinta edizione di “Colori nel Chiostro”, collettiva a cura del Circolo Culturale Ravasenga e dell’Assessorato per la Cultura; proseguirà fino al 15 maggio. Sabato 7 e domenica 8 maggio piazza Castello ospiterà il Mercatino dell’Antiquariato e domenica 8 maggio il Farmer Market, mercatino vivaistico a cura dell’Associazione Botteghe Storiche. Nel tratto tra il Teatro Municipale e via Saffi si terrà il Mercatino Hobbistico e l’esposizione di quadri con l’Associazione Dire Fare e Disegnare a cura dell’Ass. Botteghe Storiche. Per le vie del centro storico si svolgerà anche il Mercatino Doc Monferrato con tipico e shopping, approfittando anche dei negozi aperti, a cura del Consorzio Casale C’è. “Bimbimbici”, la tappa nazionale della grande parata di bambini e biciclette, giochi e merende, arriverà a Casale Monferrato domenica 8 maggio, a cura di FIAB Monferrato AmiBici mentre in piazza San Francesco si raduneranno le auto storiche a cura dell’Interclub ASI Piemonte e Valle d’Aosta. Inoltre il Castello del Monferrato vedrà l’apertura dell’Enoteca Regionale del Monferrato con degustazioni di vini e possibilità di assaggi a pagamento.

 

Il primo weekend di Riso & Rose proporrà inoltre numerose opportunità per scoprire e vivere il territorio collinare monferrino: a Terruggia andrà in scena la ventitreesima edizione di “Vivere in Campagna”: presso il Parco di Villa Poggio (sabato dalle 15.30 alle 19.30 e domenica dalle 10 alle 19.30) si terranno la mostra mercato di piante e fiori, attrezzatura e arredi per giardino, enogastronomia ed artigianato, la mostra fotografica “Macro & Natura” a cura del Gruppo Fotografi Monferrini, lo spettacolo del famoso topo Geronimo Stilton, le attività per i bambini con pony, gli intrattenimenti e laboratori creativi, le passeggiate su percorsi segnalati nel verde delle colline, le visite guidate agli infernot (su prenotazione in loco), la degustazione di vini e prodotti tipici del Monferrato con sommelier e gli interventi musicali a cura dell’Istituto Musicale Soliva. Al Teatro Le Muse vi saranno la mostra di pittura di Maria Grazia Dapuzzo e le sculture di Giorgio Cavallone. Sabato alle 16 si terranno la conferenza “Conoscere la Rosa” del maestro giardiniere Carlo Pagani e la presentazione del libro “Rose Perdute e Ritrovate”, oltre all’esibizione di mini volley con la collaborazione della U.S. Junior Pallavolo di Casale Monferrato. Domenica appuntamento anche con “Bimbiimbici va in campagna” a cura della Fiab Monferrato.

A Mirabello andrà in scena la “Domenica del Villaggio” con bancarelle di enogastronomia e artigianato e la visita ai monumenti. Alle 11 si terrà la lezione di degustazione “Il Mondo del Vino” di Carlo Coppo con l’intervento del poeta dialettale Giorgio Nebbia. Seguirà il pranzo a cura della Pro Loco e, successivamente, la realizzazione del Murales con giochi per bambini e la presentazione degli antichi statuti comunali alle 16 presso la Chiesa di San Sebastiano mentre  dalle ore 10 alle ore 17, presso la Sala del Tricolore vi sarà l’esposizione degli antichi statuti e mappe, con la partecipazione degli studenti del liceo scientifico “Balbo” in veste di accompagnatori e alle 18 avrà luogo la sfilata di abiti lungo la scalinata di fianco alla Chiesa di San Michele.

L’evento “Ponzano In….. giardini arte e gastronomia“, giunto alla sua settima edizione, arricchirà la giornata di domenica 8 maggio nel borgo di Ponzano: alle ore 10.30 momento ufficiale della manifestazione presso l’azienda vitivinicola Alemat dove verrà inaugurato l’infernot riportato alla luce dopo i lavori di restauro. In contemporanea partirà la rassegna “Il Giardino Diffuso” in collaborazione con l’Ecomuseo della Pietra da Cantoni, e apriranno le porte dei loro giardini: Villa Larbel di Salabue con la personale “Oltre l’Immaginazione” della pittrice Michelle Hold, il Castello Cavallero con le foto di Igor Furlan e Villa Il Cedro con il recital (alle 16.30) di Fulvio Grosso “Se io fossi G” dedicato a Giorgio Gaber. Il gruppo arcieri “01 bulè tana dei cinghiali” sarà a disposizione per l’intera giornata per dimostrazioni di tiro e mini lezioni a chi vorrà provare l’emozione delle frecce mentre Ilenio Celoria di Artmoleto terrà un work shop fotografico (è consigliabile segnalare le adesioni, per motivi organizzativi, in Comune) presso la biblioteca con uscita per foto in libertà che verranno proiettate nel pomeriggio. I cuochi della Pro loco, alle 12.30, in Piazza Unità d’Italia, proporranno una grande risottata e alle 17.30 presso Villa Il Cedro si terrà l’apericena di chiusura della festa.

Appuntamento con l’arte a Moncalvo dove viene proposto il “Weekend al Museo” con la visita alle opere di Renato Guttuso, Giorgio Morandi, Osvaldo Licini, Modigliani e Chagall e ai capolavori di Orsola Caccia, presso il Museo Civico di via Caccia, dalle 10 alle 18.

Occimiano schiera sabato 7 maggio la musica con l’evento “L’ultimo Vivaldi. Note storiche per una riscoperta”: la Villa Marchesi da Passano ospiterà alle 16.30 il convegno e il concerto alle 21 dei solisti dell’Orchestra da Camera Italiana Antonio Vivaldi con il direttore al Cembalo: Roberto Allegro.

A Fubine domenica 8 maggio andrà in scena la quarantatreesima edizione della Sagra dell’Asparago: dalle 10 alle 19, presso Palazzo Bricherasio, il pubblico troverà il mercatino di asparagi con prodotti di enogastronomia ed artigianato ed il “pranzo a base di asparagi”. Dalle 14 partiranno le visite agli infernot, al Giardino pensile e Parrocchiale e avrà luogo la sfilata in costume di cani di razza bernese.
Inoltre l’iniziativa “Il Sabato dei Villaggi – Cultura e Natura nelle Terre del Po” proporrà, domenica 8 maggio, dalle 14.30, una doppia visita che avrà quale filo conduttore fiori e giardini, natura e cultura in due centri affacciati su Po. A Casale Monferrato un particolare percorso che consentirà di osservare l’odierno “hortus conclusus”, il giardino chiuso, nascosto dalle mura del chiostro. Si osserverà così l’ultra centenario glicine presente nel chiostro di Sant’Antonio, un tempo Priorato degli Antoniani e poi convento francescano; l’ordine perfetto del chiostro dell’istituto delle suore domenicane, in cui campeggia un bell’esemplare di Magnolia grandiflora; infine la geometria ‘fiorita’ del chiostro della chiesa di San Domenico. A seguire, il trasferimento a Gabiano. Iride era la messaggera degli dei e personificazione dell’arcobaleno e Iride è il nome dell’azienda agricola di Augusto Bianco, che ha fatto di Gabiano il paese degli Iris. E arcobaleno è la traduzione, dal greco, del nome Iris. I tanti colori del vivaio di Iris ed Hemerocallis, coltivato con grande maestria dalla famiglia Bianco, corrispondono per la varietà e l’intensità dei toni cromatici a un arcobaleno naturale. Chi fosse interessato potrà prenotare l’acquisto di piante. Per l’occasione si consigliano calzature adeguate alla visita in campo. L’iniziativa, a partecipazione libera e gratuita, prevede due distinti punti di ritrovo: alle ore 14.30 a Casale Monferrato (davanti alla Sede operativa dell’Ente-Parco, in viale Lungo Po Gramsci, 10; l’evento si effettuerà anche in caso di pioggia) e alle ore 16.00 a Gabiano, presso l’azienda Iride, in via San Pietro 126 (in caso di pioggia la visita sarà annullata).

Sabato 7 maggio, alle 9, presso il Parco del Po di Casale Monferrato (Lungo Po Grasci 10) si terrà l’iniziativa “Fotografiamo il Paesaggio” mentre domenica 8 maggio, a Frascarolo (Pavia) alle 14.30 l’appuntamento sarà al Centro Visite Cascina Belvedere con l’evento “Il Legno si trasforma”.

Infine l’Associazione Culturale Il Cemento proporrà fra sabato 7 e domenica 8 maggio (dalle 10.30 alle 17) l’apertura della Furnasetta di Casale Monferrato, a cura della Buzzi Unicem S.p.A. e dell’Associazione Il Cemento.

La manifestazione Riso & Rose in Monferrato è realizzata con il sostegno di Regione Piemonte, Provincia di Alessandria, Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e con il patrocinio di Camera di Commercio di Alessandria, Alexala, Ecomuseo della Pietra da Cantoni, Associazione Paesaggi vitivinicoli di Langhe- Roero e Monferrato,   Ente di Gestione dei Sacri Monti.

 

Per Informazioni: Mon.D.O. tel. 0142/457789 – 3355620428 – www.monferrato.org.