vigili del fuoco - QUn tamponamento che ha coinvolto tre camion e tre automobili in quello che è stato un groviglio di lamiere e motori dove i Vigili del fuoco hanno fatto fatica a districarsi tra il buio e la nebbia.

Il grave incidente stradale è avvenuto alle 23,30 di lunedì sera sull’autostrada Torino-Piacenza all’altezza di Felizzano in direzione Tortino e il bilancio è drammatico: un uomo deceduto sul colpo, un’altra persona in fin di vita e tre feriti non gravi ma con fratture e ferite varie guaribili in oltre un mese.


Tutto a causa della scarsa visibilità abbinata, forse all’eccessiva velocità con cui procedevano le auto. Un cocktail micidiale che ha portato i soccorritori a lavorare fino alle prime luci dell’alba di martedì: siamo riusciti a parlare con uno dei vigili del fuoco che era sul posto e ci ha descritto una scena drammatica. “Noi – dice – abbiamo estratto tre persone dalle auto ma purtroppo per uno di loro non c’è stato nulla da fare perché era già cadavere.”

Si tratta di un uomo di cui non sono state ancora rese note le generalità che si trovava su una Range Rover,

Difficile ricostruire l’esatta dinamica dello schianto, di un incidente che ha visto una vera e propria mobilitazione di soccorsi con due squadre dei vigili del fuoco di Alessandria, molte ambulanze del 118, polizia stradale, addetti dell’A/21 che hanno chiuso l’autostrada in entrambi i sensi di marcia e soltanto alle 6 di martedì mattina l’autostrada è stata riaperta al traffico ma solo verso Piacenza, perché mentre scriviamo (le 8 di martedì) rimane attualmente chiuso il tratto in direzione Torino.

I feriti sono stati trasportati all’ospedale: si tratta di una donna e due uomini. Non è dato di sapere chi via la persona in prognosi riservata.

17 novembre 2015