scuola QDirettore, nel salutarLa Le chiedo cortesemente di omettere il mio nome.
Certo che a Tortona riesce sempre a distinguersi.
Leggevo con interesse, ci sarebbe da ridere se non fosse una questione seria es esilarante allo stesso tempo, quanto apparso sul Suo giornale on line in rapporto al materiale scolastico messo a disposizione dall’Esselunga e, sembrerebbe, rifiutato dal circolo B della citta’.

Se i fatti corrispondono a quelli descritti non mi rimane che fare una considerazione:in effetti gli ospedali, le case di cura, gli asili ecc. quando mai hanno accettato che una Banca, od una Fondazione che la rappresenta sempre per rimanere a Tortona, fornisse gratuitamente un furgone per il trasporto degli alunni o degli anziani oppure una Croce rossa attrezzata o materiale vario per gli scopi dell’Ente che li riceve?


A memoria mia non ricordo un fatto del genere; pero’ ci potrebbe sempre essere una prima volta a ben vedere.

Mi si perdoni il tono scherzoso in un momento tanto difficile. In questo caso direi che oltre alla pubblicita’ per l’Esselunga c’e’ anche la possibilita’  di farsi delle belle risate anche se in questi giorni motivi non ce ne sarebbero proprio.

Non ci rimane, ripeto se i fatti sono solo questi, che augurarci il trasferimento in toto di questo consiglio d’istituto in Comune alle prossime elezioni. Deliberando a ruota libera chissà che la situazione non migliori.

Con una amara risata, La saluto

Lettera Firmata

Per essere precisi a quanto pare non hanno rifiutato il materiale ma di aderire alla raccolta dei buoni che avrebbe portato a scuola del materiale didattico, ma la questione non cambia

17 novembre 2015