marc -QLe luci dell’Esposizione Universale di Milano si sono appena spente, ma continuano le iniziative volte a valorizzare le eccellenze del territorio e a diffondere l’abitudine ad una sana alimentazione e ad una corretta pratica fisica.     Testimoni e partecipi  di questo processo di educazione agli stili di vita sani, gli studenti delle classi 5^AA, 5^AR, 4^BC, 4^AE, 3^AS e 2^AA dell’I.I.S. “Marconi-Carbone” di Tortona hanno partecipato, mercoledì 11 novembre,  negli spazi di Lingotto Fiere a Torino, all’ EXPO Sport e Salute, un evento che riprende in modo innovativo il principio della cultura del movimento e dello sport visti non come moda o esperienza occasionale, ma come abitudine al benessere consapevole.     La manifestazione è stata promossa di comune accordo dal Comitato Regionale CONI Piemonte, dall’Ufficio Scolastico Regionale, dal Consiglio Regionale del Piemonte, e dalla Regione Piemonte in collaborazione con la sezione regionale del Comitato Italiano Paraolimpico.

Le prime tre giornate, espressamente dedicate agli studenti, hanno confermato pienamente lo spirito del progetto, riassunto nello slogan “Mettiti in gioco, segui lo sport”.   Le attività si sono svolte nell’arco dell’intera giornata: al loro arrivo le classi hanno ricevuto l’apposita welcome bag , unitamente ad una mappa che illustrava la disposizione delle postazioni. Nelle numerose aree di prova dei vari giochi e sport, allestite con la supervisione di esperti delle Federazioni Sportive ufficiali e sotto il controllo di guide qualificate, i ragazzi sono stati messi a contatto con le diverse tecniche sportive e con le opportunità di pratica compatibili con l’età, le attitudini e le richieste personali.     Dopo essersi cimentati in tiro con l’arco, tennis da tavolo, canottaggio, bocce, sci, salto con gli sci dal trampolino e molti altri sport, gli studenti hanno anche potuto assistere alle prove dimostrative di atleti ed istruttori.   Per i visitatori più piccoli , oltre ad innumerevoli attività di gruppo, era inoltre disponibile un’area specifica, dedicata ad uno dei più ambiziosi progetti di eccellenza piemontesi: “ Joy of Moving”,  un modello educativo già sperimentato con successo ad Alba ed ora divulgato per proporre una nuova filosofia didattica: “vivere la gioia di imparare e crescere giocando” .  L’esperienza, intensa e divertente, ha coinvolto in ugual misura studenti ed accompagnatori, pieni di esuberanza e ed energia i primi, più “temprati” dall’ età e dalla responsabilità delle mansioni i secondi, ma concordi nella convinzione di coniugare sport, salute e crescita umana.


               Giulia BOVERI e Zoy ZECEVIC – 5^AR Amministrazione, Finanza e Marketing

15 novembre 2015