Giovanni Ferrari Cuniolo

Giovanni Ferrari Cuniolo

Si chiama Partito Democratico quello che guida la Giunta-Bardone, ma forse di Democratico non ha molto.

L’amara considerazione è del capogruppo di Forza Italia Giovanni Ferrari Cuniolo, che a neppure 15 ore di distanza dagli interventi concilianti del presidente del Consiglio comunale Claudio Scaglia, dell’assessore Gianfranco Semino e del capogruppo Marco Picchi (tutti del PD) sul fatto che la minoranza nella giornata di mercoledì sarebbe entrata in possesso dei documenti per la fusione tra Atm e Asmt si sono visti negare questa possibilità.


Se non fossimo stati presenti e non avessimo sentito con le nostre orecchie le rassicurazioni fornite ai consiglieri di minoranza, avremmo sicuramente pensato che Giovanni Ferrari Cuniolo esagera, che non è possibile che prima dicono una cosa e poi dopo poche ore il contrario, invece, a quanto pare, è successo davvero così.

“Come ho richiesto e come è stato deciso nella Commissione Capigruppo di Giovedì 5 Novembre – dichiara il Capogruppo di Forza Italia Giovanni Ferrari Cuniolo – in qualità di Presidente della Commissione Bilancio, questa mattina (venerdì – ndr) sono andato in Comune per Convocare la Commissione Congiunta “Bilancio ed Enti Partecipati” per Giovedì 12 Novembre alle ore 17:30 per discutere la Delibera e i documenti allegati riguardanti la fusione tra Atm Tortona e Asmt in modo tale che tutti i consiglieri comunali potessero analizzare attentamente i documenti e poi tutta la cittadinanza attraverso gli organi di stampa fossero messi a conoscenza di questa delibera di straordinaria importanza per il futuro di Tortona. Con molto rammarico, a tale richiesta, mi è stata negata la Convocazione della Commissione per il giorno suddetto in quanto non ci sarebbe stata la documentazione completa da illustrare ma di convocarla soltanto dopo lo svolgimento della Commissione Capigruppo di Venerdì 13 Novembre.”

E’ esattamente il contrario di quello che giovedì sera in Commissione capigruppo la maggioranza aveva invece assicurato, cioè il corretto svolgimento delle procedure con la convocazione prima delle commissione e poi della capigruppo.

Attenzione: si tratta di un dettaglio non da poco perché convocare la commissione dopo non avrebbe alcun senso. Il motivo lo spiega lo stesso consigliere di Forza Italia: “A questo punto – aggiunge Ferrari Cuniolo – ho deciso di annullare la Convocazione della Commissione Bilancio in quanto non ritengo assolutamente giusto farla dopo la Commissione Capigruppo in quanto sarebbe solo una ratifica di decisioni già prese. Ritengo che una delibera importante come quella della fusione  vada discussa prima nelle Commissioni Consiliari competenti e poi nella Commissione Capigruppo.”

Ferrari Cuniolo è imbufalito: “Alla luce di questa vicenda – conclude – non posso che rilevare la scarsa trasparenza dell’Amministrazione Bardone che non permettere ai Consiglieri Comunali di Minoranza, di venire a conoscenza di documenti e di notizie importanti per il futuro della nostra Città”.

6 novembre 2015