Una persona arrestata su ordinanza di espiazione pena in regime di detenzione in carcere ed altre dieci denunciate in stato di libertà per reati che vanno dalla guida in stato di ebbrezza alcolica alla minaccia, al furto in concorso, all’abusiva attività di gestione rifiuti, al porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere. Questi i risultati operativi dei militari della Compagnia Carabinieri di Casale M.to nella settimana trascorsa.

In dettaglio:


I militari della Stazione di Ponzano  hanno tratto in arresto, in esecuzione ad ordine di revoca dell’affidamento in prova ed espiazione della pena in regime di detenzione in carcere, M.S., 42enne domiciliata a Castelletto Merli presso una comunità, dovendo scontare un residuo pena di mesi 6 di reclusione per furto e violazione dell’obbligo di identificazione in materia finanziaria a scopo di riciclaggio. La stessa è stata tradotta in Carcere a Vercelli.

I Carabinieri  di Ticineto hanno deferito in stato di libertà A.P.. 34enne di Villadeati, al quale,  a seguito di incidente  stradale autonomo sulla SP 590 di Murisengo veniva riscontrato un tasso alcolemico pari a 3,24 g/l; patente di guida ritirata e veicolo sottoposto a sequestro.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NOR hanno deferito in stato di libertà M.S., 54enne di Ticineto, la quale, a seguito di un incidente stradale evidenziava un tasso alcolico pari a 2,16 g/l. Patente ritirata per sospensione ed autovettura sottoposta a sequestro.

I Carabinieri  di Ticineto hanno quindi deferito in stato di libertà A.C., 64enne disoccupato  poiché, nei mesi di luglio ed agosto minacciava R.D., 50enne anch’essa di Ticineto pretendendo il versamento di una somma che gli era dovuta  per affitto non corrisposto.

I militari  di Occimiano, a seguito di accertamenti, hanno deferito in stato di libertà I.A., 28enne romeno residente ad Eboli, G.D., 28enne romeno residente a Torino, C.F., 30enne romeno residente a Collegno(TO) e A.T., 33enne romeno residente a Torino, tutti pregiudicati, ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di furto avvenuto nella notte tra il 7 e l’ 8 dicembre 2014 presso una ditta di Occimiano, nel corso del quale avevano asportato .4 PC portatili.

Sempre i Carabinieri della Stazione di Occimiano hanno deferito in stato di libertà per abusiva attività di gestione di rifiuti, in concorso, F.D., 30enne di Borgo d’Ale e M.B., 33enne di Biella, entrambi operai, i quali, il 29.06.2015, a seguito di consegna di un divano per conto di una ditta casalese presso abitazione privata di un cliente, ritiravano il vecchio arredo abbandonandolo in area pubbica nel comune di Casale.

Sempre gli stessi militari hanno quindi deferito in stato di libertà F.C., 29enne operaio di Spinetta  il quale, già destinatario di DASPO sportivo, alle ore 19,00 del 16 u.s. in Mirabello, veniva controllato a bordo della propria vettura e trovato in possesso di un bastone in legno della lunghezza di cm. 67. E’ stato deferito per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

23 novembre 2015