Parte della merce sequestrata alla ladra

Parte della merce sequestrata alla ladra

Ci sono volute telecamere nascoste per scoprire la persona che da qualche prendeva di mira gli ambulatori dell’ospedale di Tortona rubando  garze, medicinali, cancelleria, piuttosto che portafogli dagli armadietti di medici ed infermieri e le telecamere hanno riservato una sorpresa: é la stessa donna di 52 anni che il giorno prima aveva rubato portafoglio e telefono cellulare ad una marocchina in coda presso gli ambulatori dell’Asl.

Si tratta di una tortonese di 52 anni: G.F.residente  Rivalta Scrivia che é stata arrestata per furto e si é vista convalidare il proprio arresto dal giudice di Alessandria per tentata rapina avvenuta il 23 mattina all’ospedale di Tortona.


La donna era già conosciuta dal personale sanitario della neurologia perché ogni tanto la si vedeva arrivare e velocemente si avventurava negli ambulatori sottraendo Lunedì mattina un medico e due infermiere hanno scoperto la 52enne con le mani nel sacco mentre cercava di svuotare un armadietto.

Ripresa dalle vittime, ha cercato di guadagnarsi la fuga e ha spintonato e strattonato i malcapitati che hanno chiamato i CC. La pattuglia radiomobile ha trovato la fuggitiva nel parcheggio dell’ospedale e, riconoscendola subito perché già ricercata per altri 13 furti, è stata arrestata.

La tortonese é stata sottoposta agli arresti domiciliari nella propria casa di frazione di Rivalta dove vive col marito.

Il giudice, riconoscendo il lavoro di ricerca dei Carabinieri, ha convalidato l’arresto ed ha rinviato l’udienza a dicembre per discutere di ben 14 furti che le sono stati imputati dai militari di Tortona di Tortona: ogni furto, ogni scasso è stato registrato dall’impianto di videosorveglianza.

27 novembre 2015