Un momento dell'inaugurazione

Un momento dell’inaugurazione

«Grazie per il bellissimo regalo che avete fatto alla città».

Con queste parole il sindaco Titti Palazzetti ha inaugurato, questa mattina, il sottopasso ferroviario pedonale che unisce via Trieste con via Gonzaga dopo i lavori di riqualificazione.


Un ringraziamento rivolto alle persone del progetto Noi per la città, l’iniziativa del Comune di Casale Monferrato a sostegno delle fasce vulnerabili della cittadinanza, resa possibile dal lascito di Susanna Roveglia.

Sono state infatti loro che, coordinate dal Gruppo Alpini con l’ausilio dell’Avis e del Gruppo Volontariato Vincenziano, hanno lavorato negli ultimi quindici giorni per ripulire e ridipingere il sottopasso.

I cittadini potranno ora finalmente transitare in un passaggio completamente sgombro da scritte e graffiti, con passamano puliti e ridipinti, ed essere accolti ai tre ingressi da due bande gialle e rosse, i colori della città di Casale Monferrato.

Al taglio del nastro, avvenuto alle ore 9,00 all’ingresso di via Gonzaga, erano presenti tutte le persone coinvolte nei lavori, a cui si sono aggiunti, durante la passeggiata nel rinnovato sottopassaggio, anche l’assessore Ornella Caprioglio, il consigliere Giuseppe Iurato e il comandante della Polizia Locale, Enrico Valecchi.

Polizia Locale a cui è affidato il compito di vigilare, grazie alla telecamera presente e attiva tutti i giorni 24 ore su 24, affinché il lavoro svolto non sia deturpato nuovamente: «Adesso è importante che il senso civico prevalga e che i molti cittadini che utilizzano il sottopassaggio possano continuare ad avere un luogo pulito e decoroso».

Al termine della cerimonia i presenti si sono fermati nell’area verde presente tra i due ingressi di via Trieste, dove le persone impegnate nel progetto Noi per la città e il personale del Servizio Giardini del Comune di Casale Monferrato hanno ripulito e tagliato gli arbusti e le piante cresciute negli ultimi tempi in modo non armonico.

29 novembre 2015