gruppi QNonostante il tempo incerto e il temporale della notte precendente, è stato di nuovo un successo il Raduno Multiepocale di Gruppi Storici, organizzato per il 4° anno consecutivo dalla Associazione Aleramica Alessandria. Domenica scorsa, 4 ottobre, oltre 430 rievocatori di tutte le epoche hanno invaso la Cittadella di Alessandria e offerto spettacoli di qualità, per l’intera giornata, al numerosissimo pubblico presente. Un’iniziativa che rappresenta ogni anno un’occasione unica per poter vivere la Storia in prima persona, con una vera e propria passeggiata nel tempo, dall’epoca Romano-Celtica ai primi del Novecento.

Ben 26 gruppi storici in costume hanno accolto i visitatori nei loro curatissimi accampamenti, illustrando e permettendo di sperimentare in prima persona la vita reale nelle diverse epoche rappresentate. Gli organizzatori dell’Associazione Aleramica raccontano che lo scopo con cui nacque questo evento, nel 2012, fu innanzitutto quello di dar vita ad un raduno di “addetti ai lavori della rievocazione”, offrendo a tutti i rievocatori del Centro-Nord Italia la possibilità di fare rete tra loro e promuovendo un momento di incontro che coinvolgesse epoche differenti (occasione assai raramente possibile in altri tipi di manifestazione).


Il Raduno Multiepocale di Alessandria è divenuto addirittura il più grande raduno multi-epoca d’Italia! Dopo un colpo di cannone, domenica 4 ottobre u.s. la manifestazione ha preso ufficialmente il via alle 10.00, con una scenografica cerimonia di apertura che ha visto entrare in Cittadella gli studenti vincitori del concorso letterario “Storie di Storia”, scortati dagli sbandieratori e musici di Besnate (VA) e Borgo Viatosto di Asti. Subito a seguire, infatti, è avvenuta la premiazione della attuale 3a /C della scuola media Vochieri di Alessandria, autrice del racconto “Una vera lezione di Storia” (disponibile sul sito della Associazione Aleramica, www.aleramica.it). A premiare, il presidente di Giuria dott. Roberto Gilardengo. Appena dopo hanno preso il via le attività dimostrative e formative presso gli accampamenti, nonché le esibizioni a rotazione nell’area spattacoli al centro della immensa piazza d’armi. Nel frattempo, in mattinata, un imponente e suggestivo corteo storico multiepoca, composto da una piccola delegazione di ciascun gruppo presente al Raduno, ha percorso le vie del centro cittadino.

Indimenticabile l’immenso e spettacolare corteo storico multiepoca che ha sfilato invece all’interno della Cittadella nel pomeriggio, al termine del quale è avvenuta la consegna di un omaggio a ciascun gruppo storico partecipante per mano dell’Assessore Comunale alla Cultura, Vittoria Oneto. Molto apprezzato dal pubblico l’emozionante spettacolo con i cavalli del tardo pomeriggio, offerto dal più grande gruppo equestre d’Italia, i Cavalieri del Conte Verde di Leini (TO). Divertentissima, invece, la chiusura dell’evento, improvvista a sorpresa da alcuni gruppi storici presenti: uno scontro campale tra gladiatori romani e soldati seicenteschi armati di picche! Nel corso della giornata, inoltre, è stato possibile effettuare visite guidate gratuite tra i campi dei gruppi storici, mentre i più piccoli erano intrattenuti da due brillanti e divertenti animatori venuti dal passato oppure intenti ad ascoltare le letture di suggestivi racconti a cura dell’associazione “Il Contastorie”.

5 ottobre 2015

gruppi L