bovone giampaolo - qUna lettera inviata dai Sindaci a Ministro Istruzione On. Stefania Giannini, ai Sottosegretari Angela D’Onghia e Gabriele Toccafondi, nonché all’Assessore Regionale Istruzione, Giovanna Pentenero e a molti altri enti per protestare contro il mancato rinnovo dell’incarico di preside a Giampaolo Bovone all’Istituto Comprensivo di Viguzzolo i cui plessi scolastici comprendono i seguenti Comuni: Viguzzolo, Berzano di Tortona, Castellar Guidobono; Volpedo, Volpeglino, Montemarzino, Monleale, Pozzol Groppo, Casalnoceto, Montacuto, Momperone, Dernice, Brignano Frascata, Fabbrica Curone, Gremiasco, Garbagna, Cerreto Grue, Avolasca, Montegioco, Casasco.

Questa la vicenda: lo scorso anno il prof. Giampaolo Bovone assunse l’incarico di Dirigente scolastico presso il liceo “Amaldi” di Novi Ligure.


I Sindaci ed il Comitato Genitori “Vivi la Scuola”chiesero, come prescrive la legge, vista la sua professionalità e conoscenza delle realtà locali, che gli fosse concesso un incarico di reggenza per l’anno scolastico 2014/2015.

D’accordo che il Provveditorato non ha l’obbligo per legge di comunicare eventuali cambiamenti dirigenziali, avendo creato un precedente, si considerava scontato il rinnovo della reggenza invece è stato appreso solo da notizie di stampa che, senza alcuna motivazione, l’incarico di reggenza non gli è stato rinnovato.

Il Sindaco di Volpedo (sul plesso di Volpedo gravitano i Comuni di Monleale, Pozzol Groppo, Montemarzino; il Comune di Casalnoceto per primaria di II grado e alcuni portatiori da handicap del Centro Paolo VI) dichiara: “E’ una doccia fredda, ci tengono in considerazione solo per garantire l’agibilità degli edifici scolastici e per gli acquisti vari, non consultandoci per nessuna scelta di tipo gestionale quale appunto il rinnovo di un incarico di reggenza – considerato che era già stata concessa su nostra richiesta lo scorso anno – per un dirigente che in tutti i plessi scolastici dell?istituto Comprensivo ha svolto con alta professionalità, oltre al suo normale impegno, il ruolo assegnatogli anche per problemi non di sua competenza essendo di valido aiuto per le amministrazioni locali. Per quanto riguarda l’amministrazione comunale di Volpedo, d’accordo col Comitato Genitori “Vivi la Scuola” non escludiamo di intraprendere eventuali azioni di protesta”.

 1 settembre 2015