carabinieri QLa moglie evidentemente temeva una reazione del marito che avrebbe potuto anche essere violenta visti i fucili e le munizioni che i carabinieri hanno trovato nell’abitazione e per questo ha dato l’allarme.

E’ accaduto a Carbonara Scrivia dove un litigio fra coniugi albanesi è finito col sequestro di fucili e munizioni. E’ accaduto in paese quando i Carabinieri del nucleo radiomobile, assieme ai colleghi di Villalvernia, hanno denunciato in stato di libertà N. N., 59 anni, residente a Carbonara Scrivia, di origine albanese, per detenzione abusiva di armi e munizioni. I militari, intervenuti per una lite in famiglia avvenuta nella notte del 1′ settembre, insospettiti dalle paure della moglie, A. K., 36 anni, hanno effettuato una perquisizione domiciliare.


Nel magazzino vicino a casa sono stati trovati due vecchi fucili, in cattive condizioni ma perfettamente riparabili ed oltre 80 cartucce calibro 16 posti sotto sequestro.

Il litigio tra i coniugi con l’arrivo dei militari, ovviamente è cessato.

4 settembre 2015