carabinieri - QI Carabinieri della Stazione di Spinetta Marengo hanno denunciato per furto aggravato di energia elettrica due cittadini italiani, un uomo e una donna 37 e 35 anni, conviventi, entrambi con precedenti di polizia a carico.

I militari di Spinetta intervenivano il 5 agosto unitamente a personale dell’Enel nell’abitazione dei due in quanto era emerso che in quella casa avveniva il furto di energia elettrica poiché il contatore risultava collegato a un contratto disdetto e cessato già dal marzo del 2013, ma tale contatore aveva però ripreso a funzionare abusivamente, senza alcun contratto di attivazione.


I tecnici sul posto accertavano che vi era stata una manomissione interna del contatore al fine di rimetterlo in funzione e gli operatori dell’Enel verificavano che dal momento della riattivazione abusiva del contatore c’era stato un prelievo irregolare di energia per oltre 18300 kwh. In considerazione i due sono comproprietari dell’alloggio e lo occupano regolarmente, entrambi venivano denunciati all’Autorità Giudiziaria per furto aggravato, mentre il contatore veniva rimosso in modo da impedire nuove attivazioni dello stesso.

13 agosto 2015