carabinieri 2QBen 12 le persone deferite in stato di libertà, tre per immigrazione clandestina, una per falsità materiale commessa da privato, sei per lesioni personali aggravate,  una per omesso aggiornamento denuncia armi ed una per furto di energia elettrica.

Questi i risultati operativi dei Carabinieri della Compagnia di Casale Monferrato nella prima settimana del corrente mese.


In dettaglio:

  1. Il 03.07.15, i Carabinieri della Stazione di Vignale M.to, hanno deferito in stato di libertà tre cittadini marocchini di età compresa tra i 25 ed i 35 anni, tutti senza fissa dimora, controllati la sera del 2 u.s. in Vignale M.to e riscontrati clandestini sul territorio nazionale; sul conto degli stessi gravavano altresì provvedimenti/intimazioni a lasciare il territorio emessi dalle Questure di Agrigento e Reggio Calabria.
  2. Sempre il 3 u.s., i Carabinieri dell’ aliquota Operativa del NOR, hanno deferito in stato di libertà G.G., 27enne romeno residente a Casale M.to, il quale, controllato nel pomeriggio della stessa giornata a bordo di autovettura con targa inglese, presentava un certificato di revisione falsificato e conseguentemente sequestrato.
  3. Il 06.07.15, i Carabinieri della Stazione di Cerrina, al termine degli accertamenti, hanno invece deferito in stato di libertà per lesioni personali aggravate, E.F. 24enne albanese residente a Casale M.to, M.E. 19enne vercellese residente a Trino, X.B. 18enne albanese residente a Balzola, K.K. 18enne albanese residente a Casale M.to, E.K. 17enne casalese ivi residente e L.B. 16enne casalese residente a Frassineto Po, tutti ritenuti responsabili, in concorso, di aggressione nei confronti di E.C. 45enne cerrinese, presso nota discoteca di Gaminella(AL) avvenuta alle ore 02,00 del 19 aprile u.s. Nell’occorso, la parte lesa riportava lesioni giudicate guaribili in gg. 30 s.c.
  4. Il 07.07.15, i militari della Stazione di Rosignano M.to hanno deferito in stato di libertà per omesso aggiornamento sul luogo di detenzione di armi, GP.G. 69enne residente a Crescentino ma domiciliato a Rosignano, il quale deteneva presso il luogo di domicilio una doppietta denunciata invece presso i Carabinieri di Trino, ove è effettivamente residente. L’arma è stata sequestrata.

 

  1. Il 09.07.15, i Carabinieri del NOR – Aliquota Radiomobile, hanno quindi deferito in stato di libertà E.D., 42enne casalese titolare di un esercizio pubblico, poiché, a seguito di sopralluogo effettuato dai militari congiuntamente a tecnici della società ENEL nella serata dell’ 8.07.15, veniva rinvenuto un magnete collocato sul contatore dell’energia elettrica determinante una riduzione sul conteggio del consumo stimata in circa il 70%. Contatore e magnete sono stati acquisiti per le conseguenti opportune analisi.

11 luglio 2015