soldi 2II Funzionari doganali di Pozzolo Formigaro hanno accertato violazioni amministrative per oltre 60.000 Euro ad una Ditta importatrice di lampade, tubi, pannelli e faretti LED nonché di batterie al piombo ricaricabili, in riferimento a violazioni a una Direttiva dell’Unione Europea sui rifiuti derivanti dallo smaltimento di apparecchiature elettriche ed elettroniche e per la mancata iscrizione al Registro dei Produttori di Pile e Accumulatori.

Questo intervento è rappresentativo dell’attenzione dedicata dall’Agenzia delle Dogane al tema della corretta gestione dei rifiuti speciali e della tutela dell’ambiente essendo l’iscrizione nei registri obbligatori dei produttori di attrezzature elettriche/elettroniche e di pile, il presupposto per il sostegno dei costi relativi allo smaltimento degli scarti e degli esausti, da questi derivati.


8 giugno 2015