Ma è mai possibile che né il Comune di Tortona, né l’assessore Marcella Graziano, né Artinfiera o altri, rimangano impassibili a quello che sta succedendo per i prodotti tortonesi all’Expo che avrebbero dovuto essere promossi e degustati e invece rimangono latenti?

La domanda nasce spontanea leggendo, in altra parte del giornale, quello che sta organizzando il Consorzio “Mon.do” di Casale Monferrato, in confronto a quello che non si sta facendo, invece, per il Tortonese.


Raccogliendo le numerose proteste dei lettori, abbiamo chiesto lumi più volte, sia al Comune che ad Artinfiera, ma quanto pare, i cittadini, per chi comanda o è a chiamato a coordinare, conta come il due di picche a briscola.

5 giugno 2015

expo - G