ciampini boccardo - IStudenti delle scuole superiori che per una mattina diventano insegnanti.

Una sinergia nata dall’esigenza di far conoscere gli sviluppi di un anno vissuto intensamente, fervido di attività che ha portato a grandi risultati. Protagonisti i ragazzi del corso di “Agraria, agroalimentare e agroindustria” dell’Iistituto “Ciampini-Boccardo” di Novi Ligure.


Forti del boom di iscrizioni ad Agraria, sia per le medie superiori che per l’Università, gli studenti hanno dato vita ad un progetto, “Palestra di terra”, che ha già nel nome quella concretezza che oggi porta ad essere Agraria uno tra gli indirizzi più gettonati.

Punto focale del corso sono state, infatti, proprio le numerose attività extrascolastiche, come gli stage nelle aziende agricole del territorio.

Assieme a Coldiretti questa progettualità durante tutto l’anno scolastico è stata portata avanti grazie ad un lavoro sinergico, tra studenti e agronomi come Alberto Pansecchi di Coldiretti.

Un numero su tutti: 470 le ore di lavoro per gli studenti della IV R, studio, applicazione e tanta dedizione, una vera e propria palestra, un training intenso, in cui il lavoro è diventato garanzia di professionalità.

“Palestra di terra” rappresenta l’accordo realizzato con l’azienda agricola “Fratelli Antonio e Giovanni Gemma” di Fresonara, che ha garantito agli studenti della scuola novese la disponibilità di ben 4 mila metri quadrati di terreno agricolo.

Gli studenti hanno seminato 24 piante di nocciole, varietà Tonda Gentile Trilobata, su un area di 500 metri quadrati, un impianto di vigneto con cinque varietà diverse di uva da tavola (900 metri quadrati). E altro ancora: sorgo, mais e orzo di varie qualità.

Tutto questo verrà presentato mercoledì prossimo, 10 giugno, a partire dalle ore 10, all’azienda dei Fratelli Gemma a Fresonara: in programma la giornata di chiusura del percorso svolto che vedrà la partecipazione dei ragazzi del Ciampini in un’attività di peer education con i bambini della scuola primaria  di Fresonara, ai quali verranno insegnate le tecniche di coltivazione dell’insalata.

Un percorso guidato in campo tra le “parcelle” con la narrazione del lavoro svolto: un modo attivo per coinvolgere i partecipanti, autorità e genitori inclusi.

A coordinare il tutto Maurizio Zailo, professore di Agraria, che con la Coldiretti e i fratelli Gemma, ha attivato questa preziosa collaborazione per rendere l’Istituto “Ciampini” una concreta opportunità di studio per il territorio alessandrino.