baby inMi chiamo Alice e sono tra i genitori fondatori di Babyinitaly, un portale che punta ad ampliare e consolidare il suo network di “penne” tra le province d’Italia e conta sul contributo dei cittadini di Alessandria!
Sono ormai 20 le province italiane attive su Babyinitaly: genitori, nonni, zii o esperti del mondo dell’infanzia di Alessandria sono invitati a condividere esperienze su BabyInItaly, a descrivere un’emozione, a raccontare, attraverso recensioni, luoghi (ristoranti, negozi, spazi di divertimento o scuole) in cui le famiglie con i loro bambini sono i protagonisti; inviare il proprio racconto e recensire è semplicissimo, basta andare su www.babyinitaly.it/richiesta/provincia
Babyinitaly non è un portale “come altri”: la redazione non è interna, tutti possono scrivere.
La filosofia di BabyInItaly si ispira a un principio base fondamentale: “caring is sharing”, in cui il significato di condivisione va oltre a quello della semplice spartizione di qualcosa (situazioni, emozioni, eventi, spazi etc), per abbracciare un valore più profondo, quello della cura e dell’attenzione per le persone. Abbiamo infatti coniato l’espressione Milk&Link!
BabyInItaly è in tour! Tutte le città italiane nei prossimi mesi avranno il loro spazio, dando vita a tanti Baby@, con l’obiettivo di creare un unico grande canale dedicato ai bimbi e a tutte le necessità, i doveri, le paure, i sogni, le perplessità, le esperienze e le emozioni che le nostre piccole
creature ci fanno vivere ogni giorno.

Alice


BABYINITALY.IT in tour: ​un portale decisamente glocal dedicato al mondo dei più piccoli scritto dagli internauti per gli internauti. Da conciliazione a milk&link. Nato nel 2013 come blog personale – in cui i genitori fondatori raccontavano le proprie esperienze confrontandosi con quelle degli altri – ha riscontrato subito un grande successo tanto da trasformarsi nel 2015 in BabyInItaly, un portale nazionale con sezioni locali​. L’obiettivo è ambizioso: trasformare BabyInItaly e tutte le sezioni locali in una mappa dell’Italia, una sorta di ​TripAdvisor ​che guidi famiglie, genitori, nonni, zii, educatori alla scoperta di quei luoghi attenti alla dimensione famiglia. Settimanalmente infatti vengono pubblicate recensioni dedicate a ristoranti, bar, alberghi, negozi, nidi e scuole, spazi di divertimento, servizi. Sei fuori città con la famiglia e non sai come orientarti? La mappa interattiva di BabyInItaly mostra attraverso intuitive icone la posizione geografica di tali recensioni, consentendo agli utenti di scoprire dove si trovino i luoghi e gli appuntamenti maggiormente baby-friendly. Parallelamente alle sezioni locali non mancano mai i contenuti di interesse più trasversale legati a temi importanti come benessere, lavoro e famiglia, fashion, giocattoli, libri e film, progetti, emozioni, le risposte degli esperti ​nonché uno ​speciale focus su Expo​. Il portale sta inoltre cercando di stringere interessanti collaborazioni con le Top Mommy Blogger nazionali ed eventi dedicati alla famiglia. Subito in homepage è possibile scaricare il cartello dei monelli​, utile strumento di boicottaggio delle auto parcheggiate malamente sui marciapiedi. Inoltre è stato lanciato il “bollino” a misura di bambino: i luoghi più babyfriendly raccontati dagli internauti riceveranno questo “certificato” che oltre ad essere presente sugli articoli verrà inviato alle realtà recensite per essere esposto negli ingressi. In fondo lo slogan del portale – raccontato anche dal video di lancio presente su YouTube ​- descrive come per Babyinitaly è importante stare a spasso con il proprio bambino ed è fondamentale per questo vivere il più possibile esperienze positive in spazi accoglienti. La filosofia di BabyInItaly, presentata anche agli Stati Generali delle donne che si sono tenuti a Milano a Maggio, si ispira a un principio base fondamentale: “caring is sharing”​, in cui il significato di condivisione va oltre a quello della semplice spartizione di qualcosa (situazioni, emozioni, eventi, spazi etc), per abbracciare un valore più profondo, quello della cura e dell’attenzione per le persone. Abbiamo per questo coniato l’espressione milk&link. BabyInItaly è milk&link! I numeri – frutto per lo più di passaparola – sono in costante crescita: il portale nel 2015 conta circa 16 000 sessioni, 12 000 utenti (nell’ordine le città più presenti Milano, Brescia, Roma, Torino, Bergamo, Como, Bologna, Napoli, Firenze) con 35 000 visualizzazioni di pagine, 2 pagine/sessione. La durata della sessione media è di 2 minuti, giusto il tempo di lettura delle esperienza raccontate. Il portale è presente su tutti i social network, dove vengono pubblicati tutti i richiami ai nuovi contenuti del portale. In 25 mesi ​sono stati pubblicati circa 550 articoli commentati dai lettori​. L’attività costante è uno dei punti di forza di BabyInItaly che permette di ricevere informazioni, notizie e consigli personali, originali e aggiornati. Oggi l’obiettivo è ampliare e consolidare questo network di collaboratori e redattori tra le province d’Italia. BabyInItaly conta sul contributo di tutti​: chiunque infatti potrà raccontare esperienze o condividere opinioni costruttive all’interno del portale scrivendo dal form dedicato.

9 giugno 2015