mensa scolastica - QL’Amministrazione comunale di Alessandria sta effettuando i controlli relativi ai pagamenti del servizio di refezione scolastica.

Sono emerse alcune situazioni critiche a seguito del mancato pagamento dei buoni pasto per la regolare fruizione del servizio da parte sia di famiglie che hanno presentato la dichiarazione ISEE, sia di famiglie che non l’hanno presentata.


Si informano gli utenti che è indicato il termine del 3 luglio prossimo come data ultima per regolarizzare eventuali posizioni debitorie. Gli utenti inadempienti per l’anno scolastico 2014/15 per il pagamento possono recarsi presso i punti di ricarica convenzionati.

Per le altre posizioni si è già provveduto all’invio di lettere di sollecito che se senza risposta saranno seguite da procedure di riscossione coatta.

Si precisa che gli inadempienti non potranno iscrivere i figli al servizio di refezione per l’anno scolastico 2015/16.

Nelle verifiche che effettuiamo costantemente abbiamo più volte rilevato anomalie sui pagamenti che riguardano nuclei famigliari che non presentano la dichiarazione ISEE – commenta l’assessore allo Sviluppo Educativo, Maria Teresa Gotta -. Non si tratta quindi, almeno in apparenza, di famiglie con particolari difficoltà. Situazioni come quelle che abbiamo riscontrato vanno a discapito di tutta la cittadinanza perché, è ovvio, che il debito ricada sulla comunità. E’ stata consentita anche la possibilità di rateizzazione del debito pregresso. Molti cittadini inadempienti hanno risposto e sanato la loro posizione. Confido nel senso di responsabilità di tutti gli altri”.

19 giugno 2015