Andrea Scotto

Andrea Scotto

Alla figura di Facino Cane, Signore di Novi, oltre che di altre importanti località lombarde e piemontesi, è dedicata la presentazione del volume Facino Cane. Sagacia e astuzia nei travagli d’Italia tra fine Trecento e inizio Quattrocento che si terrà sabato 13 giugno presso la Casa del Giovane in via Gagliuffi n. 1, con inizio alle ore 17,00. L’iniziativa è organizzata dal Circolo Culturale “I Marchesi del Monferrato”.

Il volume – edito dal Circolo Culturale “I Marchesi del Monferrato” – è stato pubblicato con il patrocinio di Regione Piemonte, Emilia-Romagna, Liguria, Lombardia, Consiglio Regionale del Piemonte; Province di Alessandria, Asti, Savona, Torino, Vercelli e con il contributo di: Regione Piemonte, Consiglio Regionale del Piemonte, Fondazione CRT, Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.


Dopo i saluti ufficiali seguiranno gli interventi degli autori: Roberto Maestri, Andrea Scotto e Nadia Ghizzi.

Le pagine del volume – sottolinea Roberto Maestri – aiutano il lettore a meglio comprendere il disegno del condottiero le cui gesta, proseguite senza soluzione di continuità per un trentennio, interessarono circa 240 località italiane, tra cui Novi, e gli valsero non solo il rispetto dovuto al timore ma anche, e soprattutto, la considerazione dei contemporanei che lo giudicarono come “uomo del suo tempo” ovvero protagonista di atti sì crudeli ma comuni all’epoca in cui visse; la differenza essenziale fu che Facino Cane, diversamente da altri condottieri, seguì un progetto – magari disordinato – finalizzato alla costruzione di un suo Stato. La presentazione del volume rappresenta la logica conclusione del progetto che vide, nel maggio 2012 l’organizzazione del Convegno “Facino Cane e Filippo Maria Visconti: l’Oltregiogo Genovese tra Trecento e Quattrocento”.

Al termine delle relazioni, accompagnate da proiezioni multimediali, seguirà il dibattito e il rinfresco.

12 giugno 2015