morsasco - QSabato 13 giugno alle ore 18.00, al castello di Morsasco sarà inaugurato un percorso artistico dedicato alla metamorfosi e alla leggerezza.

Nelle sale dell’antico maniero verrà infatti inaugurata la mostra “La leggerezza di un battito d’ali” dell’artista braidese Luca Càssine.


L’esposizione è un viaggio all’interno di Metamorfosi, progetto che nasce nel 2013 e che è dedicato alla rappresentazione simbolica della trasformazione. Sin dai tempi antichi, la farfalla (psyche) ha simboleggiato non solo il mistero della metamorfosi fisica, ma anche quello delle trasmutazioni più incantevoli dell’anima. È una delle immagini più poetiche dell’auto-rinnovamento psichico, capace di superare persino gli epiloghi traumatici. L’opera di Luca Càssine vuole restituire questo processo. Antiche stampe in trasformazione, carta preziosa che riverbera attraverso un battito di ali, l’emozione di un linguaggio che si trasmette nel movimento aggraziato di una farfalla. È questo il senso del progetto dell’artista braidese: i suoi lepidotteri, dall’estetismo geometrico, si librano in volo e con le loro lievi impronte diventano strumento di mutazione, di racconto e infine di liberazione.

Anche “Abbraccio del Sé”, opera donata da Giuseppe Lorenzi e Luciana Perego e che sarà visibile nel giardino del castello racconta la storia del saper mutare e come ciò che si è acquisito possa divenire il veicolo per il cambiamento, verso nuovi orizzonti e nuove condizioni come nella metafora della zucca di Cenerentola.

Infine, ma non ultima, la musica: durante l’inaugurazione della mostra di Càssine, ritorna al castello Dario De Cicco con un itinerario dedicato alla ‘farfalletta’ nella musica; il suo intervento è accompagnato da un giovane chitarrista del Conservatorio A. Vivaldi di Alessandria, Giovanni Martinelli.

Il vernissage avrà inizio alle ore 18.00.

La mostra di Luca Cassine sarà visitabile fino al 19 luglio il sabato e la domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00; visite guidate al castello su prenotazione alle ore 11 e 16. Per informazioni e prenotazioni: tel. +39 334 3769833, castellodimorsasco@libero.it.

Il percorso artistico è promosso dal Castello di Morsasco e dalla Regione Piemonte con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.