I giovani del Liceo peano di Tortona

I giovani del Liceo peano di Tortona

Il Liceo Peano di Tortona con il suo spettacolo in lingua tedesca “Un Dialogo Semplice – Ein einfacher Dialog”, è stato selezionato per partecipare al Festival Studentesco di Teatro Plurilingue “Lingue in scena!” ed è andato in scena il 30 aprile scorso al Teatro Astra di Torino.

L’importante Festival è organizzato da Comune di Torino, da Goethe – Institut Turin e Institut Francais e si rivolge ai giovani cittadini del mondo. Gruppi di studenti provenienti da Francia, Germania, Italia, Repubblica Ceca e Russia hanno presentato i loro spettacoli in diverse lingue.


Il corto teatrale dei giovani tortonesi ha meritato apprezzamenti del pubblico internazionale.

In particolare i rappresentanti del Goethe – Institut hanno lodato i ragazzi per l’uso esemplare della lingua tedesca ed hanno espresso l’interesse di proporre lo spettacolo nel programma culturale pedagogico dell’Istituto in autunno.

Grande soddisfazione per l’insegnante di tedesco Silvia Ghislieri che segue i ragazzi nello studio della lingua e per i giovani tortonesi che hanno partecipato con entusiasmo al laboratorio teatrale in lingua tedesca progettato dalla attrice Donata Boggio Sola che, unendo la competenza linguistica a quella teatrale, ha guidato i ragazzi nella messa in scena e li ha portati a confrontarsi con altri giovani europei mettendo in gioco la lingua straniera e il linguaggio teatrale.

Una bella occasione di crescita per tutti e un approccio dinamico allo studio della lingua, della storia e della letteratura.

Scrivono i protagonisti dello spettacolo Giada Campi, Sara Giacomin, Mark Markin, Lorenzo Palermo, Marina Pappalardo e Davide Ravetta:

“L’ esperienza di “Lingue in scena” è stata entusiasmante: la bellezza mista a timore di salire sul palco di fronte a molti nostri coetanei di città e nazionalità diverse é davvero qualcosa di magico e fantastico.
La cosa più bella é stata poter arrivare a Torino al teatro Astra dopo mesi di preparativi e prove che hanno portato alla preparazione di un corto ispirato ad “Im Westen nichts Neues” e soprattutto alla creazione di un buon gruppo di amici che insieme hanno condiviso esperienze ed emozioni. Tutto ciò possibile grazie alla regista Donata Boggio Sola, a Giorgio Boccassi e alle nostre professoresse. È’ davvero fondamentale donare ai ragazzi la possibilità di confrontarsi con loro stessi, gli altri, un teatro, e poterlo fare in una lingua straniera é ancora più motivante perché ci permette di mettere in pratica e utilizzare le conoscenze apprese a scuola.”

12 maggio 2015