pronto soccorso - IAlle prime ore dell’alba di domenica 10 maggio, la Polizia di Stato di Alessandria ha arrestato, un alessandrino di 35 anni, per minacce, resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale e interruzione di pubblico servizio.

Secondo la prima sommaria ricostruzione degli agenti della Questura, l’uomo, verso le 5 del mattino, è entrato presso il triage del Pronto Soccorso dell’ospedale di Alessandria per avere notizie circa le condizioni di salute della propria fidanzata, che al momento si trovava in sala accettazione.


Nel contempo, riferiva che nella nottata aveva avuto un diverbio con il padre della ragazza stessa, che era poi scaturito alle vie di fatto; nel raccontare l’accaduto, notava, attraverso la vetrata, la presenza del padre della fidanzata, pertanto usciva dal triage per correre incontro e sfidare il suo presunto aggressore notturno.

L’infermiera in servizio cercava di interporsi tra i due per evitare ulteriori scontri, ma veniva minacciata ed insultata pesantemente dall’uomo, che aveva perso le staffe al punto di tentare di colpire l’infermiera con una sedia.

Prontamente intervenivano gli agenti della Sezione Volanti della Questura di Alessandria che non riuscivano a calmare l’uomo il quale non desisteva nella sua condotta aggressiva e continuava a minacciare ed insultare i poliziotti che tentavano di riportarlo alla calma arrestandolo.

11 maggio 2015