carabinieri QLa situazione è tutta da chiarire, il presunto molestatore è stato trovato nella sua abitazione e la storia ci è stata riferita, per cui sono in corso indagini per verificare cosa sia accaduto.”

Questa la versione ufficiale dei carabinieri di Tortona sulla vicenda che riguarda il giovane nordafricano che, nel tardo pomeriggio di giovedì avrebbe insidiato un ragazzo tortonese al luna park di piazza Allende.


Secondo quanto emerso lo straniero si sarebbe chiuso all’interno dell’abitazione mentre fuori il padre del ragazzo, avvisato telefonicamente dal figlio, era visibilmente preoccupato a tal punto di far intervenire i carabinieri.

I militari hanno ascoltato la versione del padre e quella del nordafricano e al momento non hanno preso alcun provvedimento nei confronti di quest’ultimo, tuttavia sono in corso approfondite indagini per verificare cosa realmente sia accaduto e se, da parte dello straniero, c’è stato un tentativo di molestia sessuale.

Intanto in città circolano voci circa un africano che già in passato avrebbe creato qualche problema nei pressi della stazione, e sarebbe stato visto avvicinarsi con fare sospetto ad alcuni ragazzini. di entrambi i sessi e – secondo alcuni – molestandoli verbalmente.

I carabinieri, in passato, al riguardo, non hanno mai fornito comunicazioni ufficiali ma spesso, il passa parola dei genitori non è campato in aria.

Resta da vedere se si tratti della stessa persone o se di episodi non collegati tra di loro ed è anche in questa direzione che si stanno indirizzando le indagini dei Carabinieri.

15 maggio 2015