stud- QUna nutrita delegazione della Casa di Carità Arti e Mestieri di Tortona e una classe, la 4aA dell’Istituto tecnico Marconi, hanno rappresentato la voce della nostra realtà scolastica e territoriale in occasione del 22° Convegno della stampa studentesca, tenutosi nella giornata del 27 marzo a Torino presso la sede centrale di Casa di Carità. L’iniziativa è stata organizzata dal Cis (Coordinamento Interregionale Stampa Studentesca) e dalla Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri di Torino, realtà sempre molto attive nel campo della formazione. Le scuole presenti, provenienti da Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Liguria comprendevano diversi indirizzi di studio della scuola secondaria. Oltre a condividere l’esperienza redazionale dei giornali studenteschi, il Convegno ha avuto come tema “Expo 2015-i giovani energia per la vita”: la realtà giovanile vista come laboratorio di creatività , di risorse, di energie , fattore di sviluppo per tutti.

stu II lavori articolati in momenti di formazione e di condivisione , hanno avuto inizio con la presentazione di sei esperienze diverse, maturate nell’ambito delle redazioni e/o della esperienza scolastica . Le scuole tortonesi hanno presentato: “Angeli nel fango”il video di Pietro Albertini e Filippo Rolandi del Marconi sulla partecipazione attiva degli studenti in occasione delle alluvioni che hanno colpito il nostro territorio e “La scuola Ecologica” di Danial SiNGH illustrato da Valentina Sanguin della Casa di Cartità Arti e Mestieri, una riflessione sull’impatto positivo e negativo che le nuove tecnologie possono avere sulla didattica del futuro.   Intensi e molto apprezzati   i momenti di dibattito nell’ambito delle varie commissioni che riunivano gruppi di giovani delle diverse scuole, dove si è discusso dei tanti temi “caldi” che fanno parte della realtà giovanile (Sviluppo sostenibile, cibo,   sport, scuola e tecnologia , la questione femminile, l’omofobia e molto altro ancora) con il consueto scambio dei giornalini scolastici   a fine incontro.


“I giovani sono davvero energia per il futuro! Questa affermazione è stata la forza trainante del convegno. Sono molte le cose che ci portiamo a casa da questa esperienza: confronto con gli altri su temi interessanti, testimonianze sui giornalini e video accattivanti. In ogni commissione si è discusso un tema preciso. Nella mia ci si occupava del cibo, dell’alimentazione e di temi collegati a questo. Al termine dei lavori abbiamo trovato 5 parole sulle condizioni interne e 5 esterne   necessarie affinchè i giovani siano energia per il futuro. Ho trovato stimolante conoscere cosa hanno fatto nelle altre commissioni..” Francesca Cioccariello, 4aA Marconi.

Le riflessioni degli studenti tortonesi che partecipavano per la prima volta a questa esperienza sono state non solo   positive ma anche propositive nel considerare quanto appreso come forza propulsiva per dare alla luce un proprio giornalino scolastico. A tale proposito Francesca Freda, 4aA Marconi, commenta: “L’esperienza del convegno della stampa studentesca è stata molto positiva, è riuscita a contribuire alla nostra prima esperienza giornalistica in classe utilizzando consigli di chi prima di noi è riuscito nell’intento. il dibattito all’interno della mia commissione e il confronto tra insegnanti e professori, mi ha permesso di acquisire nuove conoscenze grazie alla condivisione di esperienze giornalistiche. Si è parlato di dettagli molto pratici: come si organizza una redazione, quali e quanti i componenti necessari, la” mission” di ogni giornalino, il numero di copie all’anno, il numero di riunioni, per cui la “portata” dell’ impegno e del tempo da dedicare alla pubblicazione è davvero grande .”

Michael Ferrero, 4aA Marconi, sottolinea così l’utilità del convegno, “Grazie a questa esperienza abbiamo approfondito le nostre conoscenze riguardo alla stampa studentesca, venendo a scoprire che è già ampiamente diffusa in tante scuole piemontesi. Inoltre ognuno di noi ha affrontato in gruppo degli argomenti specifici e grazie allo scambio di idee sono nate discussioni molto accese che hanno interessato tutti. Dopo questa giornata abbiamo nuove idee con le quali anche noi proveremo ad intraprendere il cammino del giornalismo e scriveremo un nostro giornalino scolastico!”

Beatrice Cuniolo,4aA, Marconi : “ Portiamo a casa oltre alle idee e alle conoscenze maturate dai dibattiti anche la condivisione di informazioni e metodi di diffusione per il giornale.  Ci siamo scambiati i giornali e io come giornalista alle prime armi ho cercato di apprendere per applicare in futuro nella nostra piccola redazione. Ogni commissione aveva un tema diverso ma convergevano tutti in un tema comune: la creatività, ovvero la capacità di dare un valore aggiunto a ciò che si affronta, riuscendo a osservare con un altro punto di vista. Non so se questo sarà il mio futuro ma ho accolto e appreso con piacere questa giornata”.

Sanguin Valentina Casa di Carità commenta:”giornata molto ricca di spunti, in particolare ho apprezzato l’intervento del Giornalista Scrittore e professore PIERO BIANUCCI che ha concluso i lavori in maniera sintetica ed estremamente chiara”.

I giovani della Casa di Carità ormai alla loro quarta esperienza entusiasti della   loro partecipazione hanno soprattutto gradito il confronto con tanti altri ragazzi con i quali scambiare opinioni e conoscenze diverse.

5 aprile 2015

studenti L