carabinieri QIl 13 aprile 2015, in Solero, a seguito di accertamenti, militari della locale Stazione Carabinieri deferivano in stato di libertà per rissa e violazione delle norme d’immigrazione:

A.K., 36 enne nigeriano pregiudicato, nullafacente, deferito altresì per violazione delle norme d’immigrazione in quanto privo di qualsiasi documento di soggiorno e permanenza sul territorio nazionale;


O.L. 32 enne nigeriano pregiudicato, nullafacente, deferito altresì per violazione delle norme d’immigrazione in quanto non ottemperante all’ordine del Questore di Alessandria di abbandonare il territorio nazionale a seguito di decreto d’espulsione notificatogli nel 2013;

O.H., 35 enne nigeriano pregiudicato, nullafacente, deferito altresì per violazione delle norme d’immigrazione in quanto non ottemperava all’Ordine del Questore di Alessandria di abbandonare il territorio nazionale a seguito di decreto di espulsione notificato il gennaio scorso;

e solo per aver partecipato alla rissa:

S.E., 23 enne nigeriano pregiudicato, nullafacente, residente in Asti e regolare nel territorio nazionale.

I 4 insieme ad altre persone di nazionalità nigeriana non ancora identificati, alle ore 17.30 circa del 12 aprile scorso, in Alessandria, via Bologna, risultavano aver dato luogo ad una rissa scatenata per futili motivi e durante la quale, visto che erano state utilizzate anche delle bottiglie di birra rotte, due dei partecipanti si ferivano in modo non grave, riportando trauma cranico, contusioni cervicali, escoriazioni varie ed un profondo taglio al naso, giudicate guaribili da personale medico del Pronto Soccorso di Alessandria rispettivamente in . 5 e 6 giorni.

A seguito di accertamenti sull’identità delle persone presenti sui luoghi della violenta rissa, militari operanti deferivano altresì in stato di libertà per violazione delle norme d’immigrazione E.B., 36 enne nigeriana senza fissa dimora, deferita per violazione delle norme d’immigrazione in quanto priva di qualsiasi documento di soggiorno. Gli stranieri venivano invitati a regolarizzare la propria posizione di soggiorno e permanenza regolare sul territorio nazionale.

 13 aprile 2015