Via libera dei sindaci del Tortonese al Bilancio e alla nomina del nuovo segretario del Cisa, che si avvia verso il completo funzionamento.

Simona Ronchi

Simona Ronchi

Il Consorzio che gestisce l’assistenza ad anziani, disabili, giovani e famiglie nei 40 Comuni del Tortonese, giovedì sera, con una riunione dei sindaci, ha deciso di nominare Simona Ronchi segretario al posto dell’attuale Alessandro Parodi e di avviare tutte le procedure per l’approvazione del Bilancio di previsione, oltre a provvedere ad alcune modifiche dello Statuto.


Sono gli argomenti che verranno posti all’ordine del giorno nella prossima assemblea dei Comuni del Consorzio che dovrebbe tenersi fra qualche settimana, non appena saranno trascorsi i tempi tecnici per la pubblicazione all’Albo pretorio online del Bilancio di previsione

Dopo alcuni mesi in stand by in cui l’assemblea dei Comuni non era stata convocata, il Cda scelto in ritardo e la nomina del segretario lasciata per strada, finalmente i sindaci hanno deciso di dare un’accelerata all’attività di questo importante organismo. Si va quindi, verso l’approvazione del bilancio di previsione dopo le difficoltà dovute alla fuoriuscita di 4 Comuni dalla Comunità montana, che adesso devono approvare lo statuto in Consiglio comunale prima che si possa convocare l’assemblea del consorzio.

Un adempimento che come assicurato dagli stessi primi cittadini presenti alla riunione verrà effettuato a breve scadenza e comunque prima dell’assemblea dei Comuni. Intanto arriva la notizia che da dicembre ad oggi, il nuovo Consiglio Direttivo del Cisa guidato da Sandro Basiglio ed Elena Caffarone si è già riunito quattro volte e sta esaminando le problematiche delle varie zone di competenza per predisporre il bilancio.

Tutto dovrebbe procedere in maniera spedita e l’unica spada di Damocle che potrebbe rallentare ancora l’attività sarebbe un decreto della Regione che sancisce la formazione della nuova Unione bassa Val Curone e il definitivo smantellamento della Comunità montana. Se dovesse arrivare prima dell’inizio dell’assemblea i Comuni saranno chiamati ad approvare lo statuto quindi si potrebbe perdere un altro mese.

Interessante la proposta avanza dal sindaco di Pontecurone, Ernesto Nobile, che ha sollecitato l’assemblea a dare vita alla rappresentanza dei sindaci, un organismo ristretto previsto dall’art. 54 dello statuto molto più snello dell’assemblea in grado di migliorare l’efficienza del Consorzio perché in caso di problemi si convocherebbe solo un piccolo gruppo di persone invece dei 40 sindaci della zona.

Nella riunione di giovedì, intanto, il vice Sindaco di Tortona, Gianluca Silvestri, ha preso finalmente una chiara posizione spiegando i motivi per cui, il segretario Simona Ronchi subentrerà ad Alessandro Parodi, che qualcuno avrebbe voluto, invece, mantenere.

“Parodi – ha detto Silvestri – sono 14 anni che fa il segretario al Cisa ed ha lavorato bene, ma oggi si apre una nuova pagina: Tortona è il Comune centro zona, raccoglie le domande gestisce i vari sportelli, per cui crediamo sia arrivato il momento di cambiare segretario. Dobbiamo iniziare a lavorare dopo un piccolo ritardo”.

13 febbraio 2015

cisa L