minoranza - QA poco più di due mesi dall’apertura dell’Esposizione Internazionale di Milano alla quale il Tortonese parteciperà con un stand alla cascina Triulza, non esiste un progetto di valorizzazione del territorio, non ci sono idee, non si sa ancora quale sarà il ruolo del Comune di Tortona, chi coordinerà le varie iniziative e si occuperà di far arrivare turisti in zona.

Manca, soprattutto, la benché minima comunicazione su quello che si sta facendo e si vorrà fare per sfruttare questa opportunità unica.


A denunciare questa gravissima situazione sono stati i 6 consiglieri di minoranza durante una conferenza stampa che si è tenuta venerdì presso la sala Romita del Comune.

Sotto accusa, per l’ennesima volta è l’assessore alla Cultura Marcella Graziano, chiamata in causa dai sei consiglieri comunali che hanno predisposti una mozione da presentare nella prossima seduta del Consiglio comunale.

I sei membri   dell’opposizione sono preoccupati per come Marcella Graziano no sta gestendo la situazione.

Nella mozione invitano l’Assessore a chiarire se il Comune di Tortona risulta ancora essere parte attiva in questo progetto condiviso; se sono intercorsi ulteriori incontri con l’Associazione Artinfiera e se in quelle occasioni sono emerse problematiche da affrontare; se sono intercorsi ulteriori incontri con la Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona inerenti allo stato di avanzamento del progetto di collaborazione. Chiedono inoltre alla Graziano di produrre entro la fine del mese di Febbraio un dettagliato programma sugli impegni assunti e sulla tempistica di attivazione (chi fa cosa, quando); chiarire quali corsi formativi siano stati previsti ed in caso affermativo quali siano i contenuti ed i professionisti formatori scelti e chiarire quali siano le motivazioni per le quali Tortona non sia il soggetto capofila in questo progetto.

Infine di illustrare in che modo e con quali attività siano coinvolte le Associazioni del   Tortonese in questo progetto e di chiarire le dinamiche che hanno portato ad un impegno di spesa di 41.190 euro vale a dire più di € 1,50 che grava su ogni cittadino, senza realmente motivarlo.

Secondo la minoranza c’è da arte del Comune di Tortona un evidente immobilismo per quello che risulta essere il ruolo al quale è chiamata a ricoprire nel progetto EXPO 2015.

 7 febbraio 2015