scotto andrea - QSi è parlato di grande e di piccola storia al Liceo Amaldi di Novi nella mattinata di martedì 20 gennaio 2015, una storia che ha spaziato dalle invasioni barbariche alle vicende che hanno visto come protagonista Federico Barbarossa ed i Comuni italiani. Relatore l’ing. Andrea Scotto, esperto di storia locale, con l’incontro rivolto agli studenti delle classi terze, di ciascun indirizzo, dell’Istituto di Via Mameli. Una lezione durata due ore in cui sono state evidenziate le vicende   di questi sette secoli, i grandi protagonisti, ed i fatti realmente accaduti nella nostra zona.

“Si tratta di un periodo cruciale della nostra storia-ha precisato Andrea Scotto-perché l’Alto Medio Evo, la rinascita dopo le invasioni barbariche, riguarda l’epoca in cui sono apparsi nei documenti e nelle cronache tutte le città ed i paesi che oggi conosciamo. Ci sono stati dei personaggi come Adelaide di Borgogna, moglie dell’Imperatore Ottone primo, e lo stesso Federico Barbarossa che hanno avuto un ruolo decisivo anche nella storia locale. Ad esempio Adelaide di Borgogna donò al Monastero di Pavia tutto il territorio dove poi i Monaci hanno fondato centri quali Basaluzzo, Pasturana, Fresonara, Pozzolo e Novi.” Soddisfatto Andrea Scotto della partecipazione dei ragazzi: “Sono intervenuti con numerose domande, chiedendo anche della partecipazione dei nostri avi alle vicende della grande storia. Ad esempio se dei Novesi hanno partecipato alle Crociate. Hanno mostrato di aver perfettamente capito il collegamento fra piccola e grande storia.” L’incontro verrà replicato a febbraio per le classi che martedì non hanno potuto partecipare. “Il mio auspicio-ha concluso Andrea Scotto-è comunque quello che si instauri una collaborazione continuativa, con il coinvolgimento anche di altri esperti.”

 Maurizio Priano

20 gennaio 2015