marocchina piange - IAncora un caso di donne picchiate dagli uomini. Stavolta la vittima è una giovane marocchina di 25 anni.

Tutto è venuto a galla il giorno di Natale, quando i Carabinieri di Alessandria hanno denunciato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali un cittadino marocchino di 27 anni, attualmente residente in città nel quartiere Cristo.


E’ stata la giovane 25enne, intorno alle  13 del giorno di Natale, a chiedere l’intervento di una pattuglia dei carabinieri perché aggredita dall’ex compagno.

La pattuglia interveniva rapidamente sul posto, ma in ritardo perché la donna stava per essere portata via dal 118 e trasportata al pronto soccorso. Prima dei carabinieri, infatti la donna aveva dato l’allarme al 118.

Successivamente dimessa dal pronto soccorso, la giovane  veniva accompagnata in caserma e denunciava che dal maggio del 2014 aveva iniziato una convivenza in una città della Provincia di Alessandria con il marocchino e dal momento in cui cominciava la convivenza subiva delle aggressioni verbali con insulti di ogni genere e fisiche perché riceveva spesso  pugni e schiaffi.

La 25enne, secondo la versione fornita ai carabinieri,  riferiva di non avere mai fatto precedentemente denuncia e chiesto l’intervento delle forze dell’ordine perché intimorita. Denunciava che anche ad inizio dicembre aveva subito un’aggressione dall’uomo sempre fuori città e che dopo tale fatto l’uomo la abbandonava venendo a vivere ad Alessandria. L’uomo il 25 dicembre chiedeva alla donna di venire ad Alessandria per discutere della loro situazione e dopo che la donna giungeva nella casa dell’uomo scoppiava un alterco tra i due. L’uomo aggrediva nuovamente la donna che a quel punto scappava dalla casa e chiamava prima il 118 e poi i Carabinieri, venendo accompagnata all’ospedale per farsi medicare.

Pertanto, il marocchino viste le continue aggressioni e lesioni provocate alla donna, veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

 29 dicembre 2014

violenza - G