modellismo - IDomenica è ritornata ad essere operativa la sezione Automodelli Radiocomandati a scoppio del Cs Model, che negli ultimi anni ha subito profonde trasformazioni (gomme, motori, trasmissioni, assetti).

Mancava però da un poco la pista Olimpia (San Salvatore), già operativa qualche anno fa e poi progressivamente non più utilizzata.


E’ stata più forte, però, la passione di Mario e Massimo Lorenzotti (e di mamma Edelisa), nonché di Italo Strangis per far rinascere quello che da molti era considerato un circuito particolarmente tecnico, che ha sempre messo a dura prova le capacità di auto e piloti.

Così, dopo l’annuncio di qualche mese fa, di una ripartenza in grande stile, ecco che la promessa si è fatta operativa. E domenica 6 aprile il lungo lavoro ha dato i suoi frutti con una gara nazionale di automodelli radiocomandati scala 1/8 G.T.

E Looping ha potuto scrivere: “Ormai è fatta. Ultimi lavori per gli ultimi dettagli e già da oggi, venerdì, primi assaggi del tracciato con prove libere. Domani e Domenica le varie batterie con eliminatorie per arrivare poi alla finalissima. Un fine settimana veramente scoppiettante per gli amici della sezione AUTOMODELLISTICA del CSI MODEL che riprende così una tradizione sportiva nata nel già lontano 2002 e che aveva visto lo svolgersi di importanti kermesse sportive di alto livello tecnico e spettacolare.

La gara di Domenica è l’occasione per una pressoché “re-inaugurazione” della struttura nel suo complesso e che sarà aggetto di ulteriori lavori di miglioramento anche nella parte logistica, così da poter ospitare altre più importanti ed impegnative competizioni nazionali di Campionato Italiano.”

Come è andata? Molto bella la giornata di domenica, ma le prove erano iniziate nel pomeriggio di Giovedì per i circa 60 concorrenti in rappresentanza di quasi tutte le regioni

La gara infatti prevede il susseguirsi delle varie batterie di qualificazione del venerdì, le prime eliminatorie del sabato e domenica mattina, per poi arrivare alle finali nel tardo pomeriggio. Vittoria indiscussa nel SUPER GT e GT del sardo Bulla.

Lasciamo a Looping il finale: “Successo organizzativo e partecipativo ben oltre alle aspettative che ha suggellato, alla grande, la ripresa dell’attività sul tracciato realizzato dodici anni fa da un primo nucleo di coraggiosi capeggiati dall’allora Presidente Fulvio Lodi, (purtroppo immaturamente scomparso), e con la sapiente regia di Piercarlo Fabbio. Di acqua sotto i ponti ne è passata nel frattempo, ma l’entusiasmo di riprendere quel discorso accidentalmente interrotto ha fatto superare tutte le difficoltà. Il colpo d’occhio per chi arriva è notevole. BOX all’altezza delle necessità operative, tabelloni elettronici per un continuo monitoraggio della situazione dei tempi in pista, premi per tutti, mentre sono già sono in cantiere altri miglioramenti integrativi per una più consona ospitalità anche per familiari al seguito.”

Prossimo appuntamento il 27 Aprile con la gara nazionale del trofeo TRE REGIONI, ossia Piemonte -Valle d’Aosta, Lombardia e Liguria”.

 7 aprile 2014

modellismo - L