carabinieri - IContinua incessante il controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Alessandria con una intensificazione dell’attività di contrasto ai reati predatori e allo spaccio di stupefacenti con risultati di notevole interesse.

Nel particolare:


1. I carabinieri della Stazione Alessandria Cristo, la sera del 18 marzo 2014, arrestavano in flagranza per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti Vincenzo Barbera, 30enne di Alessandria, e denunciavano in stato di libertà per lo stesso reato un 39enne, entrambi pregiudicati anche per reati specifici; la pattuglia, intorno alle 22.30, notava i due giovani arrivare in via Gandolfi con un’auto e i militari decidevano di controllarli perché già ben conosciuti; uno dei due riusciva ad allontanarsi, mentre il Barbera veniva bloccato vicino alla macchina; nel corso delle perquisizioni, nell’abitacolo del veicolo veniva rinvenuto un panetto di hashish del peso di 53 grammi, che veniva posto sotto sequestro; i militari, vista la flagranza del reato, arrestavano il Barbera che veniva successivamente accompagnato al carcere “Cantiello e Gaeta” in attesa della convalida dell’arresto.

2. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Alessandria hanno denunciato un cittadino rumeno per furto aggravato di gasolio; una pattuglia, nel transitare nella zona industriale D4, nel parcheggio di via Einaudi notava dietro alla cabina di un camion una persona accovacciata; i militari intervenivano immediatamente e fermavano un soggetto che si alzava e chiudeva la porta della cabina del camion con fare sospetto; aprivano la portiera del veicolo e notavano che all’interno vi era un bidone contenente 25 litri di gasolio, mentre il serbatoio del camion risultava ancora aperto; sorpreso in flagranza, l’uomo ammetteva di avere sottratto il gasolio dal serbatoio del camion della ditta presso la quale lavora, giustificandosi col fatto che il datore di lavoro non gli paga lo stipendio da diversi mesi; vista la flagranza di reato, il giovane rumeno veniva denunciato in stato di libertà e il gasolio sottratto veniva immediatamente restituito al legittimo proprietario.

3. I Carabinieri di Solero nella serata di domenica inseguivano e fermavano un’auto con targa slovacca che poteva sembrare sospetta; a bordo c’era un uomo slovacco, in Italia senza fissa dimora; nel corso della perquisizione venivano rinvenuti due grossi coltelli da cucina (uno di oltre 30 cm complessivi), uno dei quali nascosto sotto il sedile lato guida e l’altro tenuto a disposizione in un marsupio; per lui immediata la denuncia per porto di armi da taglio e il sequestro dei coltelli.

4. I carabinieri di Oviglio, nel corso di un controllo stradale ad una delle principali strade che conducono al capoluogo, fermavano un’auto con alla guida un 19enne; un rapido controllo permetteva di appurare che il giovane si era messo alla guida dell’auto del fratello pur non essendo titolare di patente perché mai conseguita; per lui una denuncia all’Autorità Giudiziaria e per il fratello una sanzione per avere consentito la guida a persona che non possiede la corrispondente patente di guida.

5. Una cittadina rumena è stata denunciata dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Alessandria perché sorpresa in città nonostante avesse il divieto di ritorno per 3 anni.

 2o marzo 2014