I Carabinieri di Casale Monferrato hanno denunciato per simulazione di reato un 50enne residente a Valenza che nel mese di aprile 2013 denunciava all’Arma di Casale Monferrato di non aver mai ricevuto un telefono cellulare del valore di 500 euro che invece una nota società di telefonia avrebbe dovuto spedirgli avendo stipulato un contratto in convenzione, che appunto prevedeva la cessione dell’apparecchio.

Gli accertamenti svolti dei militari dell’Arma hanno invece stabilito che l’interessato, pur avendo effettivamente ricevuto il telefono cellulare a lui destinato, denunciava falsamente che non gli era mai stato consegnato.


 13 agosto 2013