Dal 1° luglio non si nascerà più a Tortona. Verrà smantellato entro il 30 giugno prossimo, infatti, il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale “Santi Antonio e Margherita” di Tortona che sarà trasferito all’ospedale “San Giacomo” di Novi Ligure, insieme al Punto Nascite.

Risulta dalla delibera approvata dalla Regione Piemonte Giovedì pomeriggio.


Si tratta della delibera attuativa del nuovo Piano Sanitario che prevede appunto la revisione di tutta la Rete ospedaliera piemontese che si basa sui contenuti del Piano socio-sanitario approvato nell’aprile 2012. Si tratta, in sintesi, di un cambiamento nelle modalità di erogazione dei servizi sanitari, che comporterà lo spostamento di risorse dall’assistenza ospedaliera a quella territoriale..

“Questo – dicono all’Asl – rappresenta un nuovo modello di sanità idoneo alle esigenze della popolazione che necessita di cure e più sostenibile sul piano economico, per un sistema che intende innanzitutto mantenere i servizi attualmente erogati, a livelli di sicurezza ed efficacia garantiti. In particolare, i cambiamenti che riguardano il nostro territorio, sanciti dalla DGR anche nella tempistica, sono in linea con quanto è stato oggetto di dibattito nei mesi scorsi con i soggetti istituzionali. A titolo di esempio, la riconversione del presidio di Valenza è già diventata operativa dalla fine del mese di febbraio 2013”

“Sul piano territoriale inoltre – concludono all’Asl – sono stati recentemente attivati due moduli da 20 letti ciascuno di continuità assistenziale, presso il Distretto di Valenza e presso la Residenza Lisino di Tortona.Il cambiamento sarà attentamente curato anche sul versante delle risorse umane, che non saranno oggetto di esuberi, ma, in un costante confronto con le Organizzazioni Sindacali, sarà armonizzato con il Piano dei Pensionamenti spontanei.”

La delibera regionale conferma quanto finora emerso, cioè il mantenimento dei due Dea di primo livello, con il Pronto Soccorso, la Rianimazione e tutti i reparti annessi (Cardiologia, Chirurgia, Ortopedia, Neurologia, Medicina, Laboratorio analisi e radiologia) ma fissa la data del 30 giugno come termine ultimo per la disattivazione del Punto nascite di Tortona.

La delibera prevede anche una riduzione dei ricoveri a favore dell’attività in Day hospital e ambulatoriale.

A Tortona rimarranno ovviamente gli ambulatori di ostetricia e ginecologia ma tutti i ricoveri a partire dal 1° luglio verranno effettuati solo nella struttura ospedaliera di Novi Ligure, come avviene già per Urologia ed Oculistica. In compenso all’ospedale di Tortona rimarrà la Pediatria che sarà l’unica struttura esistente per il ricovero dei minorenni oltre all’ospedale infantile di Alessandria.

 15 marzo 2013